questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Dai Golden Globes agli Oscar: parte la stagione dei Premi

Attualità, Eventi

09/12/2009

Martedì 15 dicembre, con l'annuncio delle nomination ai Golden Globes, inizia ufficialmente la stagione dei premi, quella che culminerà a fine febbraio con l'assegnazione degli Oscar.

E' un periodo molto importante che vede gli Studios e gli Indipendenti impegnati in uscite strategiche (molti dei supercandidati escono adesso), strategie di marketing (annunci, proiezioni riservate ai membri dell'Academy in tutte le principali città, invio di dvd) e costosissime campagne promozionali. D'altro canto un premio come l'Oscar, oltre ad un posto assicurato nella storia del cinema può valere diverse decine di milioni di dollari (anche di più sommando il mercato internazionale). Senza entrare nel cambiamento 'epocale' atteso quest'anno con l'innalzamento a dieci candidati per la nomination a Miglior film dell'Academy Awards, vediamo ad oggi quali potrebbero essere le candidature - sia per i Golden Globes che per gli Oscar - più probabili.

Va premesso che, come già anticipato, sia Invictus che Up in the Air sono in pole position, sia per l'uscita strategica di dicembre che testimonia la volontà dei produttori a voler correre pienamente questa importantissima gara, e sia ovviamente per la qualità dei film. Invictus di Clint Eastwood, sulla carta è un candidato ideale: biopic di Nelson Mandela, uno dei più grandi uomini del secolo, racconta come quest'ultimo nonostante gli anni di carcere, una volta eletto Presidente abbia cercato di 'riconciliare' la popolazione tramite lo sport. Da notare inoltre che con l'incomprensibile esclusione dalle Nomination, l'anno passato, di Gran Torino, le chances di Eastwood quest'anno sono ancora più alte. Anche Up in the Air è perfetto per l'Oscar, storia di un tagliatore di teste nell'America ferita dalla crisi, costretto a mettere i piedi a terra e ad affrontare la realtà della vita. Quest'ultimo interpretato magnificamente da un eroe del politicamente corretto come George Clooney. A questi due cavalli sicuramente piazzati, si possono aggiungere, ma in questo caso le variabili sono molte, il musical post-felliniano Nine di Rob Marshall (quello di Chicago), l'attesissima fanta-odissea in un autentico 'altro mondo' di Avatar di James Cameron, ed il thriller spirituale più che soprannaturale Amabili resti - The Lovely Bones di Peter Jackson. Anche questi tutti in uscita strategica a dicembre. Altra pellicola, a nostro parere, che meriterebbe una messa è l'irridente e a suo modo geniale, Bastardi senza gloria di Tarantino. Per non parlare del film d'animazione della Disney-Pixar Up, che oltre ad essere il candidato più forte nella categoria 'animazione', quest'anno potrebbe tracimare anche in quella di 'miglior film'. Ci sono poi altri titoli, sui quali magari non ci saranno molte scommesse, ma che potrebbero giocare qualche bella partita, come An education, The Hurt Locker, A serious man, The Messenger, Where the Wild Things Are. Da notare che mai come quest'anno la stagione dei Premi ha un numero così elevato di potenziali candidati veramente eccellenti sotto il profilo artistico. Ma vediamo qui di seguito il nostro ipotetico, e parziale, quadro complessivo:

 

Miglior film: Invictus - Up in the Air - Nine - Avatar - Amabili resti. The lovely bones - Bastardi senza gloria - Up

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

Miglior regista: Clint Eastwood - Invictus; Jason Reitman - Up in the Air; James Cameron - Avatar; Rob Marshall - Nine; Quentin Tarantino - Bastardi senza gloria

 

Miglior attore:  George Clooney - Up in the Air; Morgan Freeman - Invictus; Colin Firth - A single Man; Jeremy Renner - The Hurt Locker; Daniel Day Lewis - Nine

 

Miglior attrice: Meryl Streep - Julie & Julia; Carey Mulligan - An Education; Penelope Cruz - Gli abbracci spezzati; Zooey Deschanel - 500 giorni insieme; Marion Cotillard - Nine

 

Miglior attore non protagonista: Christoph Waltz - Bastardi senza gloria; Woody Harrelson - The Messenger; Alfred Molina - An Education

 

Miglior attrice non protagonista: Anna Kendrick - Up in the Air; Penelope Cruz - Nine; Rachel Weisz - The Lovely Bones

 

Miglior film d'animazione: Up; La principessa e il ranocchio, Coraline, L'era glaciale 3, Piovono polpette

 

Miglior film straniero: Un Prophete; The white ribbon; Gli abbracci spezzati

 

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA