questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Da Lipari le voci (e l’anteprima) della quarta Era glaciale

Anteprime, Attualità

09/07/2012

Il capitolo precedente, il terzo, ha incassato circa 1 miliardo di dollari in tutto il mondo. In Italia circa 34 milioni di euro, conquistando il record di incassi tra i film animati. Il quarto capitolo, uscito per ora solo in alcuni territori (e con un incasso di 80 milioni in 72 ore) mira a superarlo. La nuova pellicola animata, in uscita negli Usa questo fine settimana (ed in Italia il 28 settembre) è stata presentata in anteprima nazionale a Lipari, in occasione della convention della 20th Century Fox, alla presenza dei quattro doppiatori principali, i due veterani Claudio Bisio e Pino Insegno nei rispettivi ruoli classici del bradipo Sid e della tigre 'dai denti a sciabola' Diego, e le due new entry: Filippo Timi che esordisce come doppiatore dando la voce al mammouth  Manny, mentre la 'voce di George Clooney' Francesco Pannofino  interpreta il supercattivo del film: Capitan Sbudella, il pirata-scimmione che terrà tutti i nostri eroi in ostaggio. 

Un gruppetto in gran forma, sia 'vocalmente' sullo schermo, che materialmente sul palco del bellissimo teatro greco di Lipari, dove ha avuto luogo l'anteprima, e negli incontri con i numerosi giornalisti giunti per l'occasione. Ad accompagnarli Marco Guadagno, storico Direttore del doppiaggio (ha adattato e doppiato tutti gli episodi), che li ha diretti, uno per volta, in un mese e mezzo di lavoro, armonizzando le nuove con le vecchie voci, e soprattutto con l'evoluzione della storia.

Claudio Bisio

Per la quarta volta Claudio Bisio presta la propria voce al bradipo, un rapporto ormai consolidato tra l'attore-presentatore ed il personaggio animato della 20th Century Fox, diventato per Bisio quasi una persona di famiglia. "Se ogni tre anni non arriva il nuovo capitolo di Era glaciale vado in crisi di astinenza". Nel nuovo capitolo Sid. abbandonato platealmente dalla propria famiglia si ricongiungerà con la nonna, tanto squinternata quanto decisiva nel momento più critico, e soprattutto riscoprirà che la sua vera famiglia è quella elettiva, dove solidarietà e tolleranza si misurano con l'affetto. "Il successo della saga dell'Era Glaciale è legato ai temi della famiglia e dell'amicizia, aperte alle razze ed agli esseri più diversi", afferma l'attore. "Funziona per i grandi e per i piccoli, inoltre i ragazzi riescono anche ad imparare qualcosa, a proposito del geniale avvio del film, e della causa della deriva dei continenti". Nel rivendicare la sua popolarità, che nel 2010 lo ha visto al quinto e sesto posto degli incassi con Era Glaciale 3 e Benvenuti al Sud, Bisio afferma di non aver nessun progetto in stand by, a parte il desiderio di voler tornare in teatro con uno spettacolo tutto suo "ma se ne parlerà nel 2013" e con la ferma intenzione di prendersi un anno sabbatico dalla tv.

Pino Insegno

E' la ferocissima tigre dai denti a sciabola Diego, inseparabile amica del mammuth Manny e del bradipo Sid e "che questo volta trova una fidanzata, Shira". "Il film piace sia ai bambini che agli adulti. Questi ultimi accompagnano al cinema i figli e sono poi quelli che si divertono e si emozionano di più". "Sono felice - aggiunge Insegno - della squadra di attori di qualità scelti per il doppiaggio".

Filippo Timi

All'esordio nel doppiaggio (in sostituzione di Leo Gullotta) con l'apprensivo capofamiglia mammuth Manny, Filippo Timi, che nella vita quotidiana soffre di leggera balbuzie, ci racconta: "è stato un lavoro veramente difficile e non perché balbetto, ma perché non avevo mai doppiato prima, ma è stato un viaggio entusiasmante, al pari di quello di girare un film. L’era glaciale è una commedia epica. È come “Il piccolo principe” che apparentemente è una storia molto semplice ma in realtà nasconde un messaggio toccante e di grande profondità".

Francesco Pannofino

E' la novità tra i personaggi del film: il cattivissimo gorilla Capitan Sbudella, comandante di una nave di pirati gaglioffi, e persecutore dei nostri eroi ed in particolare della famiglia dei mammuth. Accanto al timbro cavernoso e protettivo di Timi, è la rivelazione vocale di Era glaciale. Un vero cattivo 'di cartone', ironico, surreale, spietato. Doppiatore di chiara fama - è la voce italiana di George Clooney - racconta come avviene il lavoro: "Siamo soli in sala di doppiaggio e doppiamo le nostre immagini spesso senza vedere quelle dei personaggi con i quali stiamo interloquendo perché ci compare solo l’immagine del nostro personaggio. È un doppiaggio da guardoni! Ma il nostro direttore Marco Guadagno è stato bravissimo a mixare tutte le nostre voci insieme."

Con il quarto capitolo L'Era Glaciale rilancia la propria saga in tempi di crisi globali, con nientemeno che la frattura della crosta terrestre e la deriva dei continenti provocata dal solito Scrat, all'inseguimento della mitica ghianda. il cataclisma naturale che sconvolgerà il pianeta provocherà la dolorosa separazione tra gli animali, e l'incontro con nuovi personaggi per una nuova avventura apocalittica dove le uniche certezze sono quelle del 'cuore'.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA