questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Da Israele arriva Hearat Shulayim – Footnote

Attualità

13/05/2011

Footnote significa note a piè di pagina. I Shkolnik, infatti, sono dei ricercatori che si sono tramandati questo lavoro da padre a figlio. Quando, Eliezer Shkolnik, un professore purista e misantropo comincia a comportarsi male e a giocare le sue carte in maniera disonesta, suo figlio Uriel viene da tutti riconosciuto come uno uguale al padre.

In realtà dietro a tutto ciò si nasconde una profonda rivalità tra i due. Rivalità che raggiunge l’apice quando Eliezer viene candidato per aggiudicarsi il Premio più prestigioso, rilasciato dall’Accademia per la quale lavorano, e che il figlio ambisce da sempre...

A quel punto anche il padre che, per una intera esistenza, non ha mai dato segni di invidia comincia a cambiare... e il suo desiderio di ricevere la ‘riconoscenza’ che il mondo accademico pensi che gli spetti diventa da premio – una vera e propria – ossessione. Ma per il figlio sentimento e desideri sono identici... il padre diventa un nemico ed inizia una vera e propria faida...

Nato a New York nel 1968, Joseph Cedar è tornato con la sua famiglia in Israele quando ha compiuto sei anni. Ha studiato Filosofia e Storia del Teatro presso l’Università di Gerusalemme e si è diplomato alla Tish School of the Arts dell’Università di New York. I suoi primi lungometraggi, Time of Favor del 2001 e Campfire del 2004, verranno entrambi scelti nella categoria Miglior Film Straniero per gli Oscar. Campfire è stato anche presentato al Festival di Berlino, sempre nel 2004. Footnote è il suo quarto lungometraggio.

Joseph Cedar a ricevuto l’Orso d’Argento per il suo terzo film, Beaufort alla 57° Berlinale nel 2007 e, il film, viene nominato tra i Migliori Film Stranieri agli Oscar del 2008.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA