questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Crazy, Stupid, Love. una commedia beffarda e commovente

Attualità, Interviste

14/09/2011

La nuova pellicola della coppia di registi Glenn Ficarra e John Requa è decisamente una gradita sorpresa. Non aspettatevi la solita storia romantica dove un marito e una moglie, che si sono sposati che andavano ancora al college e che, nel mezzo del cammin della loro vita, entrano in crisi risolvono i loro dilemmi – come in una favola – senza provare dolore e straziante solitudine. E’ vero che alla fine è l’amore che vince ma, non è la sostanza del film, e senza volervi svelare troppo possiamo però dire che il tono mantenuto è decisamente più realistico dando vita ad una storia dove si ride tanto, anche amaramente, ci si commuove e ci si ritrova davanti personaggi nei quali, a sprazzi, ognuno si può rivedere.

Crazy, Stupid, Love. (nei cinema dal 16 settembre per Warner Bros.) è interpretata da Steve Carell, Julianne Moore, Ryan Gosling, Emma Stone, Kevin Bacon, Marisa Tomei. Il cuore del film ruota intorno all’incontro tra il personaggio di Cal (Carrell) marito ferito dall’infedeltà della moglie Emily (Moore) e il giovane seduttore Jacob (Gosling).

A proposito dei personaggi di Cal e Jacob, interessanti le dichiarazioni dei registi e dei due interpreti. “La priorità era trovare il ‘nostro’ Jacob, perché il film ruota tutto attorno al rapporto tra lui e Cal”, ha dichiarato Ficarra. “All’inizio non abbiamo pensato a Ryan Gosling, essendo una commedia, ma poiché i personaggi sono molto profondi e complicati e strutturati, e visto che nella storia ci sono anche elementi drammatici, si è pensato che potesse essere la persona giusta. E poi, ovviamente, abbiamo capito che è un tipo divertente”.

Secondo Carell: “Ryan è davvero fantastico e mi ha colpito dal primo giorno per la sua vena comica. E per quanto potesse essere divertente è anche riuscito a creare un personaggio impertinente e arrogante, eppure affettuoso”.

A sua volta Gosling restituisce il complimento: “Una delle cose che più ho apprezzato a lavorare con Steve è che si adegua ai tuoi tempi di lavoro ed è un bel regalo quando si lavora insieme”. Per interpretare Jacob, Gosling ha dovuto studiare. “È un vero e proprio cazzone”, osserva a proposito del suo personaggio, “uno zuccone dal cuore d’oro e ha questa saggezza contorta che secondo lui deve essere tramandata. E così mi sono guardato uno show in tv sull’arte della seduzione e ho letto un paio di libri sulle strategie per fare colpo sulle donne. Sono davvero terribili, ma mi hanno dato qualche dritta per interpretare Jacob”.

E per quanto riguarda Julianne Moore... “Proprio come Ryan, anche lei è un’attrice che difficilmente si associa alla commedia, ma è molto frizzante”, ha detto Requa. “Ha dato molto di sé al personaggio, rendendolo divertente e commovente. Ha interpretato Emily con grazia e fascino. E si capisce perché Cal la considera la sua anima gemella”.

“Cal ed Emily sono sposati da un’eternità ma non sono più in contatto tra loro” suggerisce la Moore. “Mi è piaciuto il modo in cui inizia la storia: due persone che si chiedono ‘ma come ho fatto a conoscere questa persona, a innamorarmene e poi a sposarla?’, sono talmente distanti che stanno andando in direzioni opposte”.

La Moore ritiene che le varie sfaccettature della storia, divorzio incluso, rendono questo film moderno e credibile per il pubblico: “Secondo me la gente va al cinema per trovare qualcosa di sé, soprattutto in questo genere di film. Vogliamo ridere, vogliamo innamorarci, ma vista la realtà della vita matrimoniale odierna, non possiamo prescindere dall’altra faccia del legame. Le famiglie sono complicate e ho apprezzato questo film perché non è la solita commediola romantica, ma esplora tutti gli aspetti dell’amore”.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA