questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cosa ne pensa il mondo di The English Teacher

Attualità

08/05/2014

Dopo il cupo e psicotico Carrie, Julianne Moore torna sul grande schermo con un ruolo più divertente e leggero, nella commedia agrodolce di Craig Zisk, The English Teacher, che arriva nelle sale italiane l’8 Maggio, distribuita dall’Adler Entertainment. Il film racconta la storia di Linda Sinclair, un’insegnante di letteratura inglese al liceo di Kingston in Pennsylvania, che si ritrova single a 45 anni, cullata dagli amori dei suoi romanzi e dedita agli studenti che seguono le sue lezioni. Jason, interpretato da Nathan Lane, è uno dei suoi studenti che, dopo il diploma ha cercato di mettere in scena un dramma a New York e, dopo aver fallito in questa impresa, è tornato a casa sfiduciato, senza sapere di dover affrontare tanti ostacoli in famiglia e non. Nel cast anche Michael Angarano, Lily Collins e Greg Kinnear, anche se il film è retto soprattutto dalla Moore che regala un’interpretazione coinvolgente, che ha conquistato gran parte della critica internazionale.

Sotto la direzione del vivace Craig Zisk, l'intero cast è eccellente e senza rughe. La sceneggiatura curata dal team marito-moglie Dan e Stacy Chariton, è sottile, ma intelligente e artificiosa” ha scritto il New York Observer, mentre il New York Times, parlando proprio della Moore, ha tenuto a precisare: “La recitazione, in particolare quella di Julianne Moore, è solida. Ma la sua prestazione simpatica non riesce a trasformare The English Teacher in qualcosa di più di una sit-com priva di risate, tranne che per un sottotesto di umorismo letterario. Si tratta di un film in disaccordo con se stesso”. Non è dello stesso parere Film. com che ha scritto:  “Nonostante la prestazione guida di Julianne Moore, che è sempre la benvenuta sul grande schermo, il film va alla deriva nella sua presentazione e risulta addirittura stupido nei suoi concetti centrali”. 

In bilico tra il dramma e la commedia, The English Teacher racconta una storia che ricorda nei toni il precedente I Ragazzi stanno Bene, sempre con Julianne Moore presente nel cast, insieme ad Annette Bening. Convince infatti per quella semplicità e delicatezza nel trattare temi attuali, parte della quotidianità, con il sorriso e qualche spunto di riflessione, senza calcare troppo la mano sul dolore e pesantezza dello stato emotivo dei protagonisti. “Il film si guarda volentieri, ma non convince del tutto, perché i realizzatori sono stati troppo timidi per correre dei rischi” ha precisato il  Miami Herald, forse per sottolineare che la sceneggiatura sceglie di non approfondire troppo alcuni aspetti, anche se in realtà la protagonista è descritta molto accuratamente, vittime delle sue passioni e paure, e, seppur con umorismo, mostra le sue profonde fragilità. Insieme alla Moore, un punto di forza è l’interpretazione di Nathan Lane, come nota l’Usa Today: “Nathan Lane ruba la scena in questa storia di una insegnante d’inglese del liceo che diventa ossessionata dal ruolo dello studente”.

La linea di demarcazione tra “bello” e “lezioso” è stata violata, ripetutamente, a volte in modo divertente, altre volte in modo stucchevole” ha concluso il Movie Nation. Craig Zisk, che vanta un’esperienza registica più prolifera nel mondo delle serie tv, si è misurato con un cast di alto livello e una storia semplice, ma incisiva ed intensa, per un pubblico che sceglie di vivere le emozioni dei protagonisti senza troppe aspettative. Traendo le somme, The English Teacher, secondo la stampa internazionale, è un film da vedere, da vivere, applaudendo l’ottimo cast e sorridendo per la storia, mentre si riflette su alcune situazioni interessanti e coinvolgenti che potrebbero capitare a chiunque.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA