questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Coraline uscirà il 19 giugno

07/05/2009

E' ufficiale. La Universal ha ri-confermato che Coraline e la Porta Magica uscirà in Italia il 19 giugno, anche in 3D. E intanto il regista Henry Selick sta pensando di proseguire il sodalizio con lo sceneggiatore/scrittore Neil Gaiman: "Ci siamo sentiti come fratelli, come l'amicizia che ho con Tim Burton. E' come se facessimo parte dello stesso pianeta - magari di un'altro quartiere. ... Vogliamo lavorare ancora assieme - ha dichiarato - ma per il momento non mi spingerò oltre perché ci sono veramente molti suoi libri che potremmo adattare."

Chi ha amato quel piccolo capolavoro di The Nightmare Before Christmas  si accomodi, Coraline porta la stessa, inimitabile, firma. Ed apre la strada del 3D al cinema d'autore, con la tecnica del stop-motion e con una miscela straordinaria di incanto, magia, incubi: la materia dei sogni.


Coraline Jones si è appena trasferita nella nuova casa e si annoia. I suoi genitori l'adorano, ma sono occupatissimi e un po' distratti, gli eccentrici vicini - un fantomatico addestratore di topi e due anziane attrici in pensione - storpiano sempre il suo nome in Caroline, il gatto nero che gironzola nei paraggi è una compagnia assai scontrosa. Cosa resta quindi a una bambina vivace per trascorrere le sue giornate, se non esplorare la vetusta abitazione in cui vive? Ci sono quattordici porte, ma una è diversa da tutte le altre: a volte sembra murata, altre volte si apre su un lungo corridoio buio, dove strane ombre si muovono appena oltre i margini dello sguardo. In fondo al cammino c'è un appartamento identico a quello di Coraline, con una mamma e un papà uguali ai suoi, o quasi. Infatti, l'Altra Madre somiglia moltissimo all'originale, salvo per il colorito spettrale, le mani diafane troppo lunghe, e soprattutto gli occhi: due bottoni cuciti con ago e filo. In quel mondo speculare tutto sembra più interessante, perché gli Altri Genitori sono attenti e premurosi, il gatto parla e la sua stanza è piena di topi con cui giocare. Però quando la piccola esploratrice decide di tornare indietro, l'atmosfera diventa meno piacevole. Non le sarà facile riconquistare la placida vita di prima, perché in questa Altra Casa i rischi di perdersi per sempre sono enormi: chi vi entra non è ospite, bensì prigioniero.

 

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA