questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Ciné: arrivederci al 2013

Attualità, Trade

28/06/2012

Diciamo che almeno ad una cosa sono servite le Giornate di Cinema Estive di Riccione. A ridare agli operatori fiducia nel futuro in un momento di grande incertezza e, in alcuni casi, di panico per il crollo verticale del mercato dell'ultimo mese (-50%). Il prodotto che si è visto a Riccione è di ottimo livello, per tutti i pubblici,  da quello generalista a quello sofisticato.  Grande soddisfazione è stata espressa da Richard Borg, presidente dei distributori ANICA, che per la prima volta ha organizzato, tramite Cineventi, la manifestazione a cui hanno partecipato circa 1400 persone. "L’intuizione di raddoppiare gli appuntamenti per mostrare il prodotto che sarà nelle sale nei prossimi mesi è giusta: il livello dei film presentati dalle compagnie di distribuzione italiane, davvero molto alto, ed ha confermato che la seconda parte del 2012 promette molte sorprese e potrebbe contrastare il dato negativo dei primi mesi dell’anno. Ciò non vuol dire che ci possiamo permettere di abbassare la guardia: il momento è comunque difficile, anche per il necessario passaggio al digitale che le sale stanno compiendo. E l’altro segnale positivo venuto da queste Giornate estive di Cinema – conclude Borg - è la conferma che le categorie del settore intendono marciare unite per portare il mercato cinematografico italiano alla maturità e a uno sviluppo armonico e condiviso”.

Anche per Lionello Cerri, presidente ANEC, associazione nazionale esercenti cinema, i listini presentati a Riccione dalle case di distribuzione sono buoni. “Purtroppo però – afferma - partiamo da una situazione molto negativa: in questi mesi c’è stato un forte calo di spettatori e hanno chiuso più di settanta schermi. Ritengo che nei prossimi mesi sarà difficile recuperare il calo delle presenze registrato fino ad ora, ma spero che, da settembre a dicembre, si riesca quanto meno a mantenere i livelli degli anni passati. Per il 2013 voglio essere ottimista, ma per ottenere dati positivi sarà fondamentale impegnarsi, fin da subito, per avere film da proporre al nostro pubblico tutto l’anno e, quindi, anche nei mesi estivi. Proprio per questo – annuncia Cerri - già la prossima settimana, avremo un primo incontro con gli altri operatori della filiera per lavorare a delle regole che evitino, in futuro, la carenza di prodotto che stiamo registrando in questi mesi, ad esempio puntando ad avere anche in Italia l’uscita dei film in contemporanea con gli altri Paesi”.

“Il prodotto che abbiamo visto qui a Riccione e anche a Barcellona, al CineEurope, nei giorni scorsi è buono – dice Carlo Bernaschi, presidente ANEM, associazione nazionale esercenti multiplex – e penso che nella seconda parte dell’anno potremo registrare un miglioramento delle presenze, anche se magari non riusciremo a recuperare il calo avuto fino ad ora. Per quanto riguarda invece il prossimo anno, i film visti si presentano veramente molto bene, sia gli italiani, sia gli stranieri. Ritengo quindi che, superato questo periodo critico, ci troveremo di fronte ad un 2013 più sereno”.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA