questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Ci ha lasciati Gore Vidal!

Attualità

01/08/2012

E’ sempre stato ritenuto uno ‘scomodo’ per le sue opinioni politiche, sociali, umane e per le sue opere immense.

Gore Vidal aveva 86 è stato scrittore e sceneggiatore americano del periodo di Norman Mailer e Truman Capote e l’avevano soprannominato l’«enfant terrible» proprio per il suo essere stato per tutta la vita fuori da ogni schema, un gigante della letteratura, che ha sempre detto e scritto solo quello che pensava.

Ci ha lasciati nella sua casa di Los Angeles, in seguito ad una complicazione per una polmonite, ieri martedì 31 luglio e a darne notizia è stato il nipote Burr Steers.

Nel 1948, a soli 22 anni, ha fatto scandalo con il suo romanzo La Statua di Sale, per avere affrontato apertamente il tema dell'omosessualità. È diventato famoso per le sceneggiature di film di successo come Improvvisamente l'estate scorsa di Joseph L. Mankiewicz e Ben-Hur di William Wyler.

Per circa trent'anni, Gore Vidal ha vissuto in Italia, prima a Roma e poi a Ravello in costiera amalfitana. È apparso nel film di Federico Fellini «Roma».

Dopo la morte nel 2005 del compagno di una vita, Howard Austen, ha venduto la villa La Rondinaia a Ravello ed è ritornato stabilmente a Los Angeles. Fortemente critico dell'amministrazione Bush, celebre è rimasta la sua visione critica sugli attacchi dell'11 settembre, che secondo lui furono previsti dai servizi americani.

Scritto da Nicoletta Gemmi
Tag: gore vidal
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA