questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Charlie Hunnam rinuncia a 125.000$ al giorno per dire la sua su Cinquanta sfumature di grigio

Attualità

17/10/2013

La verità della sua improvvisa retromarcia, non si era capita, anche perché Charlie Hunnam non ha specificatamente motivato la sua separazione dal progetto "Cinquanta sfumature di grigio". Sul set sembrava andare tutto bene, anche il feeling con la collega Dakota Johnson era visibile a tutti, ma proprio pochi giorni fa la star di "Pacific Rim" si è tirato indietro lasciando la produzione senza un protagonista in quattro e quattr'otto. Le prime motivazioni sono state le “differenze creative” e i problemi per Charlie di districarsi tra un lavoro e un altro dicendosi oberato, e che le riprese di "Sons of Anarchy" si sarebbero sovrapposte con la lavorazione di "Cinquanta sfumature di grigio". Eppure la realtà vuole che l'attore, che è anche scrittore, abbia proposto una sua personale rilettura dello script, modificando diverse scene, cosa che la produzione non ha accettato, dichiarando anzi: "Charlie è fatto così, è una persona un po’ particolare." Dal canto suo Hunnam ha rinunciato ad un compenso di ben 125.000$ al giorno, il che, solo per delle apparenti divergenze, sembra davvero strano. 

Scritto da Sonia Serafini
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA