questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cenerentola, cosa ne pensa il mondo della favola di Kenneth Branagh

Attualità

04/03/2015

Il 12 Marzo Cenerentola torna al cinema, ma non parliamo di una versione restaurata del classico d’animazione Disney, ma del nuovo prodotto firmato Kenneth Branagh. Lily James interpreta la ragazza di umili origini che vive con le sorellastre e la matrigna, prima di incontrare il principe azzurro e vivere per sempre felice e contenta. Branagh sceglie di riadattare la classica favola senza tempo, accendendo un po’ di piacevole nostalgia nel pubblico di ogni generazione, e riesce a convincere gran parte della critica internazionale. “Questo nuovo adattamento di Cenerentola si avvicina alla storia con una sincerità e una dolcezza che sfidano il cinismo, e meritano la presenza di Cate Blanchett” scrive The Playlist, definendo subito un successo questo film fantastico e colorato, che rende moderna e godibile una storia già conosciuta e sentita più volte. La forza di quest’ultima è stata anche la scelta di un cast di alto livello che include Cate Blanchett, Richard Madden, Helena Bonham Carter, Ben Chaplin e Holliday Grainger.

Lo sceneggiatore Chris Weitz abbraccia la magia e l'umanità della favola classica. Egli sottolinea le virtù di gentilezza e coraggio in un’ eroina fuori dalle pagine del libro di fiabe tradizionali, che rivela a poco a poco le qualità di una ragazza moderna padrona di sé” aggiunge The Hollywood Reporter, sottolineando la veste glamour e nuova della protagonista, in linea con le ragazze di oggi. Dopo 65 anni dal classico d’animazione, Cenerentola è diventato uno dei titoli più amati dal pubblico ed è stato incluso tra i dieci migliori film d’animazione di sempre dall’American Film Institute. Ricco di riflessioni importanti, ma anche di momenti divertenti e spensierati, Cenerentola meritava questo ripescaggio nell’ampio mare di successi Disney, tra film che hanno fatto sognare e ancora oggi hanno un ruolo fondamentale nella formazione degli spettatori più piccoli. “Anche se questo Cenerentola non potrà mai sostituire il classico d'animazione Disney, non è una brutta sorellastra, ma un compagno meritevole” spiega Variety con ironia. Infatti, lasciando da parte i paragoni, questa nuova immagine di Cenerentola trova solo conforto dai mezzi moderni, dalle tecniche e dallo stile dei cineasti attuali, che hanno più possibilità di dare concretezza all’immaginazione e alle magie. 

C'è tanto sentimento in tutto il film, che si lega perfettamente ai movimenti dei personaggi” aggiunge The Telegraph, mentre Time Out London afferma che “E’ tutto molto dolce e innocuo, anche se non si può fare a meno di desiderare che Cenerentola ottenga il suo lieto fine e sia più gentile con i suoi topi digitali, con un sorriso senza fine sul suo viso”. Ella è la giovane figlia di un mercante, la cui vita serena crolla quando viene a mancare la madre e il padre si risposa con quella che poi diventa la sua matrigna, dispettosa e gelida. Ella si trova a dividere la casa con quest’ultima e le figlie Anastasia e Genoveffa e, quando anche il padre muore, la situazione diventa ancora più difficile. Il destino però le dà una mano, facendole incontrare il Principe, che si innamora di lei e cerca di salvarla da quella vita triste e sofferente. “Branagh e Weitz scuotono amorevolmente la leggenda; forse sarebbe stato bello vedere il nuovo modello Cenerentola più progressivo, come la femminista di Frozen, ma qui si conserva nell’ ambra il romanticismo del film che tuttavia costituisce il suo grande fascino” conclude The Guardian, confermando la piena riuscita di un film fantasy, tra dramma e magia, da non perdere.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA