questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cannes: vista sugli Oscar

Attualità

23/05/2012

Dopo le performance straordinarie degli anni passati - e l'en plein dell'anno scorso  vedi The Artist, Midnight in Paris e The Tree of Life - dei film presentati a Cannes e poi candidati (e premiati) agli Oscar,  anche quest'anno si parla da subito, oltre che dei possibili vincitori della Palma, anche dei titoli che potrebbero entrare nella rosa dei candidati dell'Academy Awards. Premesso poi che un Premio a Cannes aumenterebbe notevolmente le chances, ad oggi il candidato ufficiale di gran parte della stampa statunitense presente al festival, addirittura vincitore certo secondo alcuni, per l'Oscar al miglior film straniero è Amour di Michael Haneke, uno sguardo lucido e sofferto della devastazione della malattia in una coppia di anziani interpretati da Jean-Louis Trintignant ed Emmanuelle Riva, mentre un posto tra le nomination per la miglior interpretazione femminile è prenotato per  Marion Cotillard (già vincitrice dell'Oscar con La vie en rose) per la sua interpretazione di una addestratrice di orche marine, che ha perso le gambe in un incidente sul lavoro, in Ruggine e Ossa di Jacques Audiard. Il nuovo film del talentuoso regista de Il Profeta, potrebbe offrire una candidatura come miglior ptotagonista maschile anche all'attore belga Matthias Schoenaerts che nel film ha il ruolo di un boxeur spiantato in cerca di amore.
"La sola cosa che potrebbe non far vincere l'Oscar per il miglior film straniero ad Amour è la sofferenza dei membri della Giuria che per età sono tutti molto vicini", ha scritto in un tweet  David Poland di moviecitynews.com, che in un ulteriotre twweet ha aggiunto “Cotillard and screenplay will be Oscar nominated.” “Marion Cotillard excels. Oscar honors possible” ha postato il critico di Toronto Peter Howell.
Anche Moonrise Kingdom di Wes Anderson, film d'apertura del Festival, potrebbe secondo alcuni seguire il percorso di Midnight in Paris che aprì il Festival l'anno passato finendo candidato all'Oscar.  Per la candidatura al miglior film straniero sono quasi certi sia Beyond the Hills (Romania) di Cristian Mungiu che The Hunt (Denmark) di Thomas Vinterberg.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA