questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cannes parla italiano

Attualità, Eventi

16/04/2015

Una splendida annata, questo viene da pensare subito alla lettura del magnifico programma di questa 68a edizione del Festival di Cannes. Sia per i tre italiani in concorso, che rappresentano (non ce ne vogliano i loro bravissimi colleghi) il meglio della cinematografia italiana degli ultimi anni, che per gli altri titoli presenti sia in concorso che fuori concorso. Dai due titoli americani The Sea of Trees di Gus Van Sant e Carol di Todd Haynes con Cate Blanchett, che racconta una storia d’amore saffico nell’america degli anni cinquanta. Dal greco The Lobster di Yorgos Lanthimos, agli orientali di culto, compreso The Assassin di Hou Hsiao Hsien ai tre francesi Audiard, Donzelli, Brizé, oltre al talentuosissimo Villeneuve (Sicario). Straordinaria anche la selezione dei Fuori Concorso, compreso il sempreverde Woody Allen con The Irrational Man interpretato da Joaquin Phoenix ed Emma Stone, il ritorno attesissimo della Pixar con Inside Out e l’altra pellicola d’animazione che porta sullo schermo la magia de Il piccolo principe, e non sfigura certo il rocambolesco revival di Mad Max Fury Road. Molto intrigante anche la selezione di Un Certain Regard anche qui con l’italiano-texano Minervini, e ben due autori rumeni, a conferma di una cinematografia, come quella italiana, in grande crescita qualitativa.

Ma è l’Italia sicuramente, come stanno commentando tutti i giornali del mondo, al centro dell’attenzione di questo Festival che dopo l’Oscar di La grande bellezza di Sorrentino potrebbe portare ulteriore energia e fiducia verso la nostra cinematografia che mai come quest’anno, vedi i due film dio Garrone e di Sorrentino girati in inglese ed interpretati da attori internazionali, si apre al mondo. 

IN CONCORSO: 

- DHEEPAN (TEMPORARY TITLE) by Jacques AUDIARD

- LA LOI DU MARCHÉ (A SIMPLE MAN) by Stéphane BRIZÉ

- MARGUERITE ET JULIEN (MARGUERITE AND JULIEN) by Valérie DONZELLI

- IL RACCONTO DEI RACOCONTI by MATTEO GARRONE

- CAROL by Todd HAYNES

- NIE YINNIANG (THE ASSASSIN) by HOU Hsiao Hsien

- SHAN HE GU REN (MOUTAINS MAY DEPART) by JIA Zhang-K

- UMIMACHI DIARY (OUR LITTLE SISTER) by Hirokazu KORE-EDA Hirokaz

- MACBETH by Justin KURZEL

- THE LOBSTER by Yorgos LANTHIMOS

- MON ROI by MAÏWENN

- MIA MADRE by Nanni MORETTI

- SAUL FIA (SON OF SAUL) by László NEMES

- YOUTH by Paolo SORRENTINO 

- LOUDER THAN BOMBS by Joachim TRIER

- HE SEA OF TREES by Gus VAN SANT

- SICARIO by Denis VILLENEUVE

FUORI CONCORSO:

- LA TÊTE HAUTE (STANDING TALL) by Emmanuelle BERCOT, film d’apertura

- MAD MAX : FURY ROAD by George MILLER MARYLAND by Alice WINOCOUR

- IRRATIONAL MAN (UN HOMME IRRATIONNEL) by Woody ALLEN

- INSIDE OUT (VICE-VERSA) by Pete DOCTER & Ronaldo DEL CARMEN

- THE LITTLE PRINCE (LE PETIT PRINCE) by Mark OSBORNE

UN CERTAIN REGARD:

- MASAAN (FLY AWAY SOLO) by Neeraj GHAYWAN

- HRÚTAR (RAMS) by Grímur HÁKONARSON

- KISHIBE NO TABI (JOURNEY TO THE SHORE) by KUROSAWA Kiyosh

- JE SUIS UN SOLDAT (I AM A SOLDIER) by Laurent LARIVIÈRE

-  ZVIZDAN (THE HIGH SUN) by Dalibor MATANIC

-  THE OTHER SIDE by Roberto MINERVINI

-  UN ETAJ MAI JOS (ONE FLOOR BELOW) by Radu MUNTEAN

-  MU-ROE-HAN (THE SHAMELESS) by OH Seung-Uk

-  LAS ELEGIDAS (THE CHOSEN ONES) by David PABLOS

-  NAHID by Ida PANAHANDEH

-  COMOARA (THE TREASURE) by Corneliu PORUMBOIU

-  CHAUTHI KOOT (THE FOURTH DIRECTION) by Gurvinder SINGH

-  MADONNA by SHIN Suwo

-  MARYLAND by Alice WINOCOUR

 

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA