questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cannes, il giorno del grande maestro Alain Resnais!

Attualità, Clip

21/05/2012

E’ uno di quei cineasti che ha fatto la Storia del Cinema e che l’ha rivoluzionata quando nel 1961 diresse L'anno scorso a Marienbad con la sceneggiatura e i dialoghi dello scrittore Alain Robbe-Grillet.

Stiamo parlando di Alain Resnais che alla bella età di 90 anni torna in concorso, al Festival di Cannes, con il film: Vous n’avez encore rien vu, adattamento molto libero di due pièces teatrali di Jean Anouilh: Eurydice et Cher Antoine. Nel cast: Lambert Wilson, Mathieu Amalric (nella foto e che vedremo anche in Cosmopolis di Cronenberg che passerà il 25 maggio), Anne Consigny, Michel Piccoli, Sabine Azéma, Hippolyte Girardot, Pierre Arditi, Denis Podalydès.

Dopo avere ricevuto il Premio alla Carriera per il suo contributo dato alla Storia del Cinema nel 2009,  Alain Resnais è il testimone del suo eterno spirito estremamente giovane. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e di nuove forme di fare cinema, il regista a fatto interpretare ai propri attori il loro ruolo portando loro stessi, le loro personalità all’interno dei personaggi. Unica eccezione per Denis Podalydes che ha giocato tutto di finzione, in quanto il suo Antoine d’Anthac è l’autore drammatico che ha scritto l’Eurydice e, in questo caso, il Maestro ha preferito attenersi a quanto si sa veramente di lui.

Giunti in una ricca e antica villa sperduta tra le campagne della Francia per assistere al funerale del drammaturgo teatrale e regista Antoine d'Anthac, un gruppo di amici attori apprendono dalla lettura del testamento di essere i destinatari di una particolare sfida. Poiché tutti quanti avevano partecipato anni prima alla realizzazione di una nuova versione di Orfeo e Euridice, riadattata dall’autore per l’occasione e giudicata all’unanimità un’opera eccezionale per il suo tempo, dovranno vedere la registrazione della stessa opera, messa però in scena dai giovani attori della compagnia de la Colombe, e capire se sono ancora in grado di confrontarsi su un palco con temi come la vita, la morte, l'amore e l'amore dopo la morte.

“Il gioco del film – ha affermato Resnais – consiste tutto nel fatto di non sapere assolutamente quello che si andrà a fare, così ho lavorato con i miei attori. Più il risultato, mentre giravo, diventava diverso da quello che avevo nella mia testa e meglio il film rispettava l’idea originale di questa impresa”. Questo modo di lasciare fluire lo sconosciuto fa che di film in film, Alain Resnais continua a sorprenderci. E, come ha scritto qualche giornalista a Cannes, anche dopo la visione del film: ‘Nous n’avons encore rien vu, Monsieur Resnais’. Ovvero: “Noi non abbiamo ancora visto niente, Signor Resnais”.

Una meravigliosa lezione di vita e di cinema davanti alla quale saremo eternamente grati ad Alain Resnais per continuare a farci interrogare su quello che l’esistenza ci mette davanti, ogni giorno!

Vous n’avez encore rien vu passerà oggi, 21 maggio, al Grand Théâtre Lumière, alle ore 8h30 e alla sera, presentazione di gala alle 19h.

DUE CLIP DEL FILM

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA