questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cannes dà i numeri

Attualità

17/05/2012

Oltre ad un Festival di risonanza mondiale, il festival di Cannes è anche un business gigantesco. Accanto ai numeri più noti ovvero quelli delle 91 pellicole di cui 60 nella selezione ufficiale (22 in concorso), 21 alla Quinzaine des realisateurs, 10 alla Semaine de la critique, e 7 fuori concorso) si calcola un numero complessivo di circa 30mila accreditati tra giornalisti (4600), operatori, produttori, venditori, agenti, società, provenienti da tutto il mondo. L' investimento complessivo di questa impresa titanica è di 20 milioni di euro, da cui ci si attende (come l'anno passato) un fatturato 'cash' di 200 milioni. E' questo in estrema sintesi il bilancio largamente in attivo del più importante dei festival cinematografici. Un budget da 20 milioni diviso a metà tra enti pubblici (tra questi 2 milioni dal comune di Cannes e 3 milioni dal Centro Nazionale di Cinematografia) e sponsor ufficiali privati (alcuni dei quali pagano con servizi) vedi Canal +, L'Oreal, Air France Klm e Randstaad (quest'ultima mette a disposizione circa 300 addetti per l'accoglienza ed il controllo), a cui si aggiungono una miriade di altre ditte che non appaiono ufficialmente nell'elenco degli sponsor, ma che partecipano attivamente con eventi, location, feste etc. Tra questi Nespresso che oltre ad allestire da quattro anni una spiaggia con due bar e terrazze Vip, premia ufficialmente per il secondo anno consecutivo con il Grand Prix Nespresso il miglior debutto della Semaine de la Critique. Poi ci sono le celebri feste dei patron della moda. Calvin Klein festeggia le protagoniste femminili (registe, attrici, produttrici) del Festival, Armani sponsorizza l'Haiti Gala, a sostegno della fondazione di Sean Penn. Gucci invece porterà i suoi trecento invitati all'Hotel du Cap Eden Roc di Antibes per il party di C'era una volta in America, la versione restaurata e 'lunga' del capolavoro di Sergio Leone. Secondo una stima degli organizzatori, nei dieci giorni del Festival le strutture alberghiere della cittadina (che in questi giorni vede quasi triplicati i suoi abitanti (da 74mila a circa 200mila) realizzano il 15% del loro fatturato annuale.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA