questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cannes: Alexander Payne in concorso con Nebraska!

Attualità, Eventi

23/05/2013

Dopo The Descendants con protagonista George Clooney, Nebraska segna come un ritorno a casa per il regista Alexander Payne. Oscar nel 2011 per Sideways; membro della Giuria a Cannes l’anno scorso con Presidente Nanni Moretti; in concorso al Festival undici anni fa con About Schmidt, rieccolo di nuovo sulla Croisette. Con un film on the road con molti spunti comici. Destinazione: la sua terra natale.

In viaggio! Woody Grant ha vinto un enorme premio: un milione di dollari presso una lotteria che deve andare a recuperare nelle pianure del Nebraska. Questo padre di famiglia alcolizzato lascia immediatamente il Montana con uno dei suoi figli ma il cammino verso la ‘fortuna’ non sarà affatto facile. I chilometri passano, famigliari e antiche conoscenze iniziano a riapparire nella vita del protagonista, il passato di questo padre inizia a riemergere sempre di più cercando di prendere il sopravvento sul suo presente e sul suo possibile futuro.

Le pianure dello Stato del Nebraska hanno da sempre ispirato Alexander Payne. A cominciare dal suo primo lungometraggio, Citizen Ruth (1996), storia di una tossicodipendente incinta messa in mezzo tra un giudice che la spinge ad abortire ed un gruppo ‘per la vita’ che fa di tutto perché la ragazza non commetta quello che loro definiscono un omicidio. Ma anche About Schmidt con Jack Nicholson, presentato al Festival di Cannes, in concorso nel 2002, e, soprattutto, Election, film con una giovanissima Reese Witherspoon, che lo ha lanciato, nel 1999, a livello internazionale ottenendo un grandioso successo di pubblico e critica, ambientato ad Omaha, la città dove è nato nel 1961.

E così dopo The Descendants, uscito in Italia con il titolo Paradiso Amaro, Alexander Payne rinnova il suo amore per i grandi spazi del Nebraska che gli sono famigliari, ma, senza esitare nel far uscire il suo abituale modo di girare. Questa volta non ci sono grandi nomi come Jack Nicholson o George Clooney nel suo film ma sempre eccellenti interpreti decisamente più anziani, almeno il protagonista, e meno noti: Bruce Dern, Will Forte, June Squibb, Bob Odenkirk, Stacy Keach.

E, in ogni modo Payne lascia immediatamente una nota di colore, firmando il solo film in bianco e nero di tutto il concorso di Cannes 2013!

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA