questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cannes 2010: Palma d’Oro alla Thailandia e Elio Germano ex-aequo con Bardem

Attualità, Eventi

23/05/2010

Alcuni critici hanno scritto che è stato il peggior Festival di Cannes di sempre. Discussioni e polemiche non sono di certo mancate. Ma per l’Italia arriva una bella sorpresa da questa 63° edizione - anche se da dividere con un altro attore - ovvero il nostro Elio Germano si aggiudica il Premio come Migliore Interpretazione Maschile per La nostra vita di Daniele Luchetti insieme a Javier Bardem per Biutiful di Alejandro Gonzalez Inarritu. Tenendo conto che era l'unico film italiano in Compétition non bisogna lamentarsi, anche perché il riconoscimento è strameritato. La Cerimonia di chiusura del Festival di Cannes 2010 è affidata alla madrina la splendida e sofisticata Kristin Scott-Thomas che mette subito in evidenza la sedia vuota del giurato iraniano Jafar Panahi, rimasta così per tutta la manifestazione sottolineando che l’artista continua il suo sciopero della fame. Atom Egoyan e Michelle Rodriguez leggono il Premio per il Migliore Cortometraggio; per la Camera d’Or entrano Gael Garcia Bernal e Emmanuelle Béart; poi entra Tim Burton e presenta tutta la Giuria: Alberto Barbera, Kate Beckinsale, Emmanuel Carrere, Benicio del Toro, Alexandre Desplat, Victor Erice, Shekhar Kapur e Giovanna Mezzogiorno.

Premio della Giuria assegnato da Asia Argento. Per il Premio per la Miglior Regia entra Kirsten Dunst. Per il Premio come Migliore Sceneggiatura entra Emmanuelle Devos, una di casa al Festival. Per il Premio come Migliore Attrice annuncia l’attore Guillame Canet. Per il Premio al Migliore Attore entra Diane Kruger. I migliori attori saranno due, una cosa rara per un Festival. Il simpatico e impegnato Elio Germano dopo avere abbracciato il suo compagno di vittoria Javier Bardem afferma: “Voglio ringraziare di cuore Daniele Luchetti, Cattleya e Rai Cinema e dedicare il Premio all’Italia e agli italiani che fanno di tutto per rendere questo Paese migliore nonostante la loro classe dirigente”. Salma Hayek entra per il Grand Prix. Per la Palma d’Oro entra la straordinaria Charlotte Gainsbourg. A bocca asciutta il superfavorito Mike Leigh con Another Year.

Ed ecco i premi:

Palma d’Oro al Miglior Film: Loong Boonmee raleuk chat (Uncle Boonmee Who Can Recall His Past Lives) di Apichatpong Weerasethakul
Grand Prix a: Des Hommes et De Dieux
di Xavier Beauvoir
Premio della Giuria: Un homme qui crie
di Mahamat-Saleh Haroun
Prix d’interprétation féminine assegnato alla migliore attrice: Juliette Binoche
per Copia conforme

Prix d’interprétation masculine assegnato al miglior attore: ex-aequo Javier Bardem per Biutiful e Elio Germano per La nostra vita


Prix de la mise en scène assegnato al miglior regista: Mathieu Amalric
per Tournée
Prix du scénario assegnato al miglior sceneggiatore:
Poetry di Lee Chang-dong
Camera d’Or alla miglior opera prima di tutte le sezioni: Ano Bisiesto
di Michael Rowe
Palma d’oro al miglior cortometraggio: Chienne d’histoire
di Serge Avedikian
Premio della Giura per il Miglior Cortometraggio a: Micky Bader
di Frida Kempff

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA