questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cambiamenti al Sundance a cominciare dal Direttore

Attualità

21/01/2010

Inizia oggi uno dei Festival più importanti della scena cinematografica mondiale il Sundance Film Festival creato e ancora supervisionato da Robert Redford. Dal 21 al 31 gennaio presso Park City nello Utah andranno come sempre in scena i migliori prodotti del cinema indipendente americano. Questa edizione però presenta alcuni cambiamenti. A cominciare dal Direttore che è John Cooper succeduto dopo l’inaspettata partenza al posto di Geoff Gilmore – timoniere storico della manifestazione di Redford, adesso alla guida del Tribeca Film Festival. Tra le altre novità da segnalare l’eliminazione del film di apertura che era una tradizione molto attesa dagli accreditati ma anche dai turisti che amavano comprare il biglietto per la serata di apertura. Quest’anno, invece il Festival, sarà inaugurato con due titoli molto attesi del concorso, un film di fiction e un documentario. Il primo è Howl - dal titolo della famosissima poesia di Allen Ginsberg, guru della Beat Generation, ambientato nella scena Beat e diretto da Rob Epstein insieme a Jeffrey Friedman. Tra gli interpreti principali James Franco che impersona Ginsberg, Jon Hamm e Treat Williams (il film passerà anche al Festival di Berlino). L’altro è diretto da Sebastian Junger e si intitola Restrepo. Il documentario è ambientato tra un battaglione americano in servizio al confine tra l’Afghanistan e il Pakistan. Nuova anche l’idea di Program ovvero otto film della selezione di quest’anno saranno proiettati in altrettante diverse città d’America, alla presenza dei registi. Come pure Next, sezione dedicata a film realizzati da autori sconosciuti, che lavorano con budget molto bassi. Terrorismo in Yemen, Jean Michel Basquiat, il lobbista Jake Abramoff, il paparazzo Ron Galella, la crisi del sistema educativo Usa e le battaglie sull’aborto, sono alcuni tra i tanti temi esplorati dai film non in competizione. Tra i film in concorso ricordiamo, oltre ai nomi noti come Friedman ed Epstein, Debra Granik, Derek Cianfrance, anche l’esordio nella regia dell’attore Mark Ruffalo con Simpathy for Delicious e di altri ancora molto meno conosciuti. Il Festival dell’anno scorso ha portato a Park City 40mila visitatori e ha avuto un impatto economico di 92 milioni di dollari sullo stato dello Utah.

VAI AL SITO DEL FESTIVAL

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA