questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

C per Caserta: James McTeigue dirige Kasja Smutniak e Richard Dreyfuss

Attualità

26/03/2014

Una sempre più affascinante Kasja Smutniak è la protagonista di Caserta Palace Dream, il sesto cortometraggio prodotto dalla Pasta Garofalo per celebrare la bellezza e le seduzioni della Campania in onda prima su Sky eppoi visibile sul sito dell'azienda. A dirigerlo, il regista di V per Vendetta, James McTeigue che  durante le riprese di un film nel 1999 proprio all'interno della reggia di Caserta ha avuto l'idea per il racconto di una storia d'amore che durava nei secoli e si declinava in epoche differenti attraverso una figura femminile enigmatica e seducente. 

"E' stato bello interpretare un film in costume." spiega Kasja Smutniak "Visto che da noi è un'opportunità che non si ha spesso. La cosa più divertente per me è stato interpretare la stessa donna in momenti differenti della storia, truccata e vestita in maniera molto diversa." Moglie di Carlo di Borbone all'inizio del corto in cui il sovrano è portato sullo schermo da un severo Valerio Mastandrea, la regina Maria di Kasja Smutniak è anche l'amante dell'architetto Luigi Vanvitelli interpretato dal leggendario Richard Dreyfuss attore indimenticabile di pietre miliari spielberghiane come Lo Squalo, Incontri ravvicinati del Terzo Tipo e Always. "Non conoscevo Vanvitelli e la sua opera e non sapevo nulla di questa figura storica." ammette l'inteprete americano "Ma a me piace interpretare uomini che amano e che, come in questo caso, amano per tutta l'eternità. Sono i ruoli che prediligo a dispetto della loro biografia o nazionalità. E' il loro animo ad interessarmi come attore." Dreyfuss aggiunge "In un certo senso il personaggio di Kasja ha avuto l'opportunità di vivere molte vite in epoche differenti così come succede a noi attori che abbiamo il privilegio di vivere molte vite nell'ambito di un'esistenza sola." 

Il regista McTeigue spiega "Grazie a Garofalo ho avuto, forse, per la prima volta nella mia carriera la possibilità di realizzare un film con la massima libertà. Volevo, infatti, raccontare una storia che rivelasse l'intima connessione tra una persona che ha visto la costruzione della Reggia e che, al tempo stesso, avesse un legame intimo con chi l'ha ideata e immaginata. Una storia d'amore attraverso le epoche."

Un fantasma gentile o lo spirito dell'amore stesso Kasja Smutniak in un cortometraggio sensuale ed elegante in cui bisogna annoverare i cameo di tanti attori italiani da Nicola Nocella a Ennio Fantastichini fino alla cantante Malika Ayane che illumina la scena quando a Caserta troviamo addirittura Francis Scott Fitzgerald e sua moglie Zelda "Una licenza che mi sono preso." conclude McTeigue che proprio grazia all'incontro tra Maria e la moglie dello scrittore americano dona al racconto una trasgressione carica di seduzione.   

Scritto da Marco Spagnoli
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA