questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

But I Am Not, partecipa alla creazione del film su una pagina di storia dimenticata

Attualità

17/06/2014

Luigi Alberton, creativo e regista italiano di cinema e teatro, è rimasto colpito da una suggestiva e coinvolgente storia vera che riguarda una battaglia sconosciuta avvenuta all’inizio della Grande Guerra, il 18 ottobre 1915 sul Sass de Stria, il Sasso della Strega e ha deciso di farne un film. But I Am Not - Ma io non sono nasce come una produzione indipendente del centro di ricerca Immaginario Sonoro, in collaborazione con la Moviedel Productions e il Museo della Grande Guerra Tre Sassi di Cortina d’Ampezzo. Attualmente in fase di pre-produzione, il film ha un cast che comprende Antonio Pauletta, Federico Rossi, Paola Masciadri, Francesco Roder, Sara Tamburello, Franz Brunner e Loris Lancedelli. 

Alessio, un ragazzo inquieto, è una guida storica presso il museo della Grande Guerra, e il suo lavoro lo mette in contatto con questo periodo storico affascinante, fino a far nascere in lui il desiderio di partecipare in modo attivo alla storia. Così ruba un oggetto da una teca e scappa sul Sass de Stria, al Forte Tre Sassi, dove rivive l’incubo di questa battaglia, in cui 14 soldati si arrampicano di notte alla conquista del Sass, con fatica e paura, combattendo il freddo e il nemico. La storia prende ispirazione dal lavoro dei recuperanti della famiglia Lancedelli e il film si ripropone di unire realtà e fantasia, senza tralasciare una ricostruzione storica accurata, grazie alla consulenza di Loris Lancedelli, Franz Brunner e Luigi Menegatti. "A livello narrativo, il nucleo centrale del film è la battaglia al Sass de Stria del 18 ottobre 1915, con uno spaccato della vita di alcuni dei soldati prima che la guerra li portasse via. Ma anche in tempo di pace la vita quotidiana non è meno battagliera e si rivela una lotta continua: la lotta a cui ciascuno di noi è chiamato - per essere, e per divenire" ha dichiarato il regista Alberton. La memoria del passato, la reincarnazione, e persino l'amore omosessuale sono tra i temi affrontati da questo progetto artistico che sta prendendo forma.


Il periodo attuale della cultura e dell’arte nel nostro paese non è dei migliori, e spesso, pur avendo buone idee per progetti interessanti, è difficile trovare un budget adeguato per fare un buon lavoro. Per dare voce ad una pagina di storia quasi dimenticata e sostenere un progetto indipendente con notevoli potenzialità, But I Am Not chiede il tuo aiuto partecipando al crowdfunding e unire le forze per portare alla vita questo film originale, unico e realizzato da veri professionisti. Potete trovare tutti i dettagli per partecipare al seguente link: http://www.butiamnot.com/it/crowdfunding.html e il vostro aiuto non sarà indifferente, ma ben ricompensato. Entro la fine di Giugno inizieranno le riprese per la realizzazione del primo teaser trailer del film, con l’intenzione di poter pubblicare il trailer ufficiale vero e proprio entro il prossimo autunno 2014. But I Am Not ha tutte le carte per diventare un film da non perdere, istruttivo, emozionante, ma anche di puro intrattenimento e, per avere un’idea più completa del progetto, non esitate a visitare il sito web ufficiale del film, il blog, la pagina Facebook e pagina Twitter.

 

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA