questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Bruce Willis duro a invecchiare

Attualità, Personaggi

12/02/2013

A 58 anni suonati è il più giovane della vecchia guardia degli action-heroes. 10 anni in meno di Schwarzenegger e 9 in meno di Stallone. E non fa una piega. Per il suo ultimo film Die Hard Un buon giorno per morire, quinto capitolo di una saga iniziata con lui come protagonista venticinque anni fa, la Fox ha speso 125 milioni di dollari. Non poco per un action thriller con un protagonista quasi sessantenne. Inoltre pochi giorni fa in occasione del venticinquennale della saga la major lo ha festeggiato con un immenso murale che lo ritrae nei panni di John McClane, Il presidente e Ceo di Fox, Jim Gianopulos ha commentato: “Venticinque anni fa, Die Hard, John McClane, e Bruce Willis hanno scosso il pubblico di tutto il mondo e hanno posto le basi per un nuovo genere action e avventura. Ora, alla vigilia dell’uscita di Die Hard – Un Buon giorno per morire, siamo felici di onorare e celebrare questa durevole parte della storia leggendaria del nostro studio con la presentazione di questo murale”. A Berlino, dove ha presentato il film la settimana scorsa è arrivato sul red carpet abbracciato alla mogliettina 34enne, la super modella e attrice inglese Emma Heming Willis. Jai Courtney, che lo accompagnava assieme al regista John Moore, e che nel film interpreta il figlio che il nostro eroe deve difendere dalla mafia russa, sembrava un fratello minore piuttosto che un figlio. 

Ieri 11 febbraio 2013 ha ricevuto a Parigi la medaglia di Commandeur de l’ordre des Arts et de Lettres direttamente dal Ministro della Cultura francese, Aurelie Filippetti. Un riconoscimento  per il significativo contributo alle arti e alla letteratura, che adesso condivide con Clint Eastwood, Jean Paul Belmondo, Roger Moore, Jeanne Moreau.... 

Insomma se esiste un buon metodo per invecchiare sembra proprio che 'Bruce'  l'abbia trovato. Intervistato pochi giorni fa a Los Angeles per la presentazione di Die Hard 5 (Un buon giorno per morire) dove interpreta ancora una volta il ruolo di John McClane, questa volta padre di Jack (Jai Courtney) un figlio che non vede da anni, e che gli lancia un sos da Mosca, dove  il nostro eroe vola immediatamente per scoprire che il figlio è un agente della Cia e che è veramente nei guai, perché ha scoperto un complotto gigantesco che può mettere a repentaglio la sicurezza del pianeta, ha dichiarato che, sebbene dopo la felice prova di Moonrise Kingdom con Wes Anderson, gli piacerebbe fare più comemdie,  vuole comunque continuare anche in futuro a essere McLane. "Perché mi sfida a competere anche fisicamente contro me stesso e il mio lavoro, non contro altri attori o altri film". 

Intanto la sua primavera cinematografica  è in pieno svolgimento. A poche settimane dall'uscita di Looper, questa settimana arriva Die Hard Un buon giorno per morire, seguito a fine marzo da GI Joe La vendetta, e questa estate da Red 2. Seguiranno Sin City 2, Scarpa di Antoine Fuqua, Kane & Lynch accanto a Jamie Foxx e molto probabilmente Pinkville di Oliver Stone. 

GUARDA LA PHOTOGALLERY DELLA CERIMONIA A PARIGI!

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA