questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Branagh abbandona Shakespeare per la Marvel

21/10/2008

Il regista, specialista negli adattamenti del bardo, lascia la regia di Amleto con Jude Law e viene ingaggiato dalla Marvel per dirigere Thor, sugli schermi dal 4 giugno 2009.

 

Da più di vent'anni calca le scene teatrali inglesi nel nome di William Shakespeare. E sullo schermo ha anche diretto cinque adattementi dai play del bardo, facendo incetta di nomination all'Oscar ed ottendendo la nomina a "nuovo Laurence Olivier". Stiamo parlando di Kenneth Branagh, attore, sceneggiatore e regista teatral-cinematografico.

Branagh, attualmente in scena a Londra dove recita in Ivanov di Cechov, avrebbe dovuto dirigere Jude Law in un nuovo adattamento teatrale dell'Amleto, già annunciato sui palcoscenici del West End per il prossimo maggio_ ma alla fine ha ceduto alla tentazione di un importantissimo contratto, quello di Thor, produzione megamilionaria della Marvel Enterprises che sarà distribuita dalla Paramount.

Si tratta di una mossa inedita quella di affidare un blockbuster (e potenzialmente il primo capitolo di una nuova franchise) ad un regista di pellicole indipendenti, celebre per aver riportato Shakespeare sul grande schermo. Una scelta considerata vincente da uno degli stessi autori del fumetto, J. Michael Straczynski, sceneggiatore dell'ultima versione della serie a fumetti: "Onestamente, non posso immaginare qualcuno migliore di lui per questo incarico - ha affermato Straczynski - Thor, nella sua forma migliore, ha sempre avuto un taglio classico nella caratterizzazione del personaggio, per quanto riguarda la sua storia, il modo in cui parla e spesso gli capitano intrighi e drammi quasi shakespeariani. Il tipo di dialoghi e personaggi che hanno bisogno della regia di qualcuno che viene da un background teatrale in modo da non realizzare qualcosa di troppo forzato o artificiale. Branagh è la scelta perfetta".

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA