questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Boxoffice Usa: The Butler ancora primo

Attualità, Box Office

26/08/2013

Sono bastati 17 milioni di dollari a  The Butler di Lee Daniel per rimanere in testa al box office Usa per  il secondo week end consecutivo, spingendo il suo totale a 52,3 milioni di dollari: il più alto incasso per il regista di Precious, che riesce con questo film, peraltro molto controverso sia come storia produttiva che come accoglienza da parte del pubblico e della stampa,  a raggiungere un pubblico più vasto. Paradossalmente, sebbene sia, come noto, la storia di un maggiordomo di colore che ha servito per ben otto mandati presidenziali alla Casa Bianca, il film è meno apprezzato dal pubblico di colore,  così come parte della stampa (vedi il Washington Post) gli rimprovera la assoluta dedizione acritica - quasi servile - di un uomo che ha vissuto accanto ai Presidenti in anni in cui le battaglie politiche, soprattutto relative ai diritti civili degli afroamericani, erano all'ordine del giorno. Per quanto riguarda la storia produttiva, il film interpretato pare, a titolo gratuito, da Forest Whitaker e Oprah Winfrey, nei titoli di coda annovera ben 41 produttori, pochissimi dei quali provenienti dal settore cinematografico, il che la dice lunga su come sia stato ignorato da Hollywood. Ottima tenuta anche per la commedia Come ti spaccio una famiglia interpretata da Jason Sudeikis e Jennifer Aniston che alla terza settimana di programmazione conserva la seconda posizione della classifica incassando 13,5 milioni, perdendo solamente il 25% di spettatori, e cumulando un totale di tutto rispetto di 91,7 milioni di dollari. 

Passando invece alle new entries, ottiene solo la terza posizione e non la prima come si sperava, il thriller soprannaturale Mortal Instruments: City of Bones, che ha incassato solamente 9,3 milioni nel week end (14 milioni da mercoledì),  molto al di sotto delle aspettative. Tratto da una serie di romanzi di Cassandra Clare, e costato 60 milioni,  il film, prodotto dalla tedesca Constantin Film, che in teoria mirava a diventare un franchise, vede Lily Collins nel ruolo di protagonista come una adolescente cacciatrice di streghe

Va decisamente meglio all'action-comedy di Edgar Wright The World's End, quarta con  8,9 milioni ottenuti in 'soli'  1,549 cinema (rispetto ai  3.118 di Mortal Instruments ed ai 2.437 di You're Next). 

World's End,interpretata da Simon Pegg e Nick Frost, segue un gruppo di amici che decidono di tornare dopo vent'anni nel  loro paesello, per un epico giro di pub, scoprendo che la cittadina è infestata da esseri soprannaturali.  L'ultima new entry del week end, l'horror  You're Next, storia molto cruenta di una famiglia che si riunisce nella casa di vacanze per celebrare un anniversario di matrimonio e che viene assalita da un gruppo di persone che indossano maschere di animali, si ferma in sesta posizione con un poco convincente incasso di 7,1 milioni. 

Da segnalare l'ottima andamento del nuovo film di Woody Allen Blue Jasmine che dopo cinque settimane si è 'allargato' a 1.200 schermi ottenendo 4,3 milioni per un totale di 14,8 milioni.  La palma del peggior risultato spetta invece al biopic di Steve Jobs, intitolato appunto Jobs, e interpretato da Ashton Kutcher,  chem dopo il deblossimo esordio dello scorso week end ha perso il 605 di spettatori incassando 3 milioni per un totale di  12,1 milioni. 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA