questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Boxoffice Italia: Un Boss in sala

Attualità, Box Office

06/01/2014

Manca ancora una giornata festiva importante, quella di oggi, la Befana, tradizionalmente molto ricca, ma il primo week end del nuovo anno è stato molto positivo, ed il pubblico sembra aver accolto con grande favore la novità delle uscite del 1 gennaio. Sono andate tutte molto bene infatti le sei pellicole uscite cinque giorni fa, facendo segnare complessivamente un incremento molto significativo (+48%) rispetto al primo week end del 2013. Risultati in prospettiva migliori degli esordi dei titoli natalizi, con in prima posizione la nuova commedia di Luca Miniero, Un Boss in salotto interpretata dal terzetto Papaleo, Cortellesi, Argentero con 3,9 milioni nel week end (media di 7.600 euro per sala), e 5,5 milioni nei cinque giorni dal 1 gennaio. Scende in seconda posizione il cartone Disney Frozen, campione assoluto delle festività, che con i 3 milioni di euro degli ultimi quattro giorni raggiunge quota 15,7 milioni.

Segue un terzetto di happy new entries, a cominciare dal cartone giapponese tratto dal celebre manga Capitan Harlock che porta a casa 2.7 milioni di euro (2 milioni nelweek end) ad una ottima media di 4800 euro per sala, seguito in quarta posizione dal superfavorito dei Golden Globes (e probabilmente delle nomination agli Oscar) American Hustle diretto dal regista di Il lato positivo  David O’Russell con 1,7 milioni (1,4 nel week end, ad una media di 4700 euro), e finalmente in quinta posizione il film che ha commosso Obama, The Butler, la nuova pellicola di Lee Daniels, il cosiddetto erede di Spike Lee, con 1,4 milioni (1,1 nel week end) che ottiene la seconda media più alta per copia (6mila euro). Questi ultimi due titoli rappresentano la grande sfida vinta dal cinema d'autore, che dopo aver sofferto durante tutto l'anno o quasi, sembra aver trovato un suo spazio vitale proprio a cavallo di questo periodo festivo, come controprogrammazione dei titoli più commeciali. Una tendenza q uest'ultima confermata in pieno anche dagli altri due titoli che seguono in classifica, ii britannico Philomena con Judy Dench, un titolo tutt'altro che mainstream che durante le festività è riuscito a raggiungere quota 4,1 milioni di euro, ed ancora sta marciando ad una media di 3500 euro, ed inoltre I sogni segreti di Walter Mitty che rappresenta il titolo più fantasioso e meno convenzionale di Ben Stiller, che raggiunge i 5,2 milioni di euro ad una media ancora solida di 3100 euro per sala.

Crollano invece i grandi titoli natalizi, che sono stati costretti a cedere alle new entries la maggior parte delle loro sale. Colpi di Fortuna, ottavo con 900mila euro segna un -79% ed un totale di 10,5 milioni, Lo Hobbit La desolazione di Smaug, nono con 758mila euro perde il 72%, ma con un totale di 12,2 milioni, mentre Un fantastico via vai di Pieraccioni raggiunge quota 8,6 milioni ed Indovina chi Viene a Natale? di Brizzi ne totalizza 7.4.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA