questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Boxoffice Italia: Miracoli di inizio anno

Attualità, Box Office

05/01/2015

Alessandro Siani supera se stesso e la sua filmografia milionaria (da Benvenuti al Sud a Il Principe abusivo), segnando un nuovo record personale e lanciando il cinema italiano in un 2015 da record. Ma le congiunzioni astrali di questo inizio 2015 non finiscono di stupire per hé anche Clint Eastwood supera se stesso, realizzando con American Sniper il miglior esordio della sua straordinaria carriera con 5,6 milioni di euro dallo scorso giovedì. 

Un doppio ciclone che si è abbattuto felicemente sul mercato senza peraltro danneggiare i risultati delle altre pellicole in programmazione, che hanno tenuto assolutamente nella norma, vedi il terzo posto in classifica di Big Hero 6 con 1,6 milioni di euro (totale 7,6 milioni), mentre l’altra pellicola esordiente The Imitation Game, uno delle pellicole date per certe nella prossima corsa agli Oscar, debutta felicemente al quarto posto con 1,6 milioni di euro (tremila euro in meno di Big Hero 6) e con l’eccellente media di 6300 euro per sala. Discesa pressoché fisiologica, dopo tre settimane sugli scudi, per Aldo Giovanni e Giacomo con Il ricco, il povero e il maggiordomo in quinta posizione con 1,4 milioni nel week end e 12,3 milioni complessivi. Riusciranno in questi due ultimi giorni festivi a superare Lo Hobbit che è a quota 12,6 milioni e diventare il maggior incasso delle feste? Mentre Gone Girl - L’amore bugiardo continua a tenere la posta con 1,3 milioni superando quota 6 milioni di euro,  Lo Hobbit La battaglia delle cinque armate scende in settima posizione con 1,2 milioni e 12,6 milioni complessivi. Ottava piazza per Big Eyes di Tim Burton, appena sufficente in questo contesto, con 1,1 milioni ed una media di 3.900 euro per copia. L’orsetto Paddington segue a ruota con 1,1 milioni ed un totale di 3,6 milioni. 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA