questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Boxoffice Italia: Mad Max Fury Road debolmente primo

Attualità, Box Office

18/05/2015

Non funziona come dovrebbe questo quarto capitolo di Mad Max, non solo in Usa dove è stato surclassato dalla commedia musicale Pitch Perfect 2, ma anche in Italia dove è arrivato in vetta alla classifica ma con numeri decisamente bassi. Un milione di euro tondi tondi in 632 sale ad una media ‘balneare’ di 1590 euro per schermo non è certo un esordio memorabile, e in quattro giorni di programmazione anche l’effetto passaparola sembrerebbe piuttosto negativo. Qualcuno dirà che è stato un errore farlo passare per il festival di Cannes che gli ha dato comunque un patentino da cinema d’autore che forse il grande pubblico, quello dei multiplex, non gradisce. Ma di certo questa debolezza di un giocattolone da 150 milioni di dollari, che per quanto lento non manca certo di spettacolarità e di scene memorabili, resta copmunque un mistero. Va un pò meglio, ma siamo sempre in tema di numeri primi, a Il racconto dei racconti di Matteo Garrone, passato piuttosto inosservato al Festival di Cannes, e che uscito in 440 sale ha incassato 897mila euro ad una media di 2mila euro per schermo. Stiamo parlando di una produzione italiana costata 12 milioni di euro ed anche in questo caso l’esordio non è molto convincente. Chi invece se ne frega del caldo e del festival di Cannes è Avengers Age of Ultron che porta a casa altri 500mila euro per un totale che adesso sfiora i 16 milioni di euro e che nei prossimi giorni supererà l’incasso di Iron Man 3 (16,1 milioni), diventando il maggiore incasso Marvel in Italia dopo il primo Avengers (18 milioni di euro). Quarta posizione per il cartone giapponese Doraemon che in undici giorni totalizza 892mila euro, seguito dalla commedia romantica Adaline che grazie ad un eccellente passaparola continua a marciare indisturbata, sfiorando i 3 milioni in tre settimane. Tenitura blindata anche per Mia Madre di Nanni Moretti che dopo l'eccezionale accoglienza al festival di Cannes perde solo il 6% di spettatori e supera i tre milioni di euro.  

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA