questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Boxoffice Italia: Lucy prima, Annabella seconda

Attualità, Box Office

06/10/2014

Sembra una gara tra prime donne quella del boxoffice della penisola, con Lucy, il’action-thriller di Luc Besson con Scarlett Johnsson nel ruolo del titolo, che al secondo week end di programmazione conserva saldamente la vetta del box office con 1,6 milioni di euro (ed una ottima media per sala di 3200 euro) per un totale che sfiora i 5 milioni di euro in undici giorni, mentre la bambola sanguinaria Annabelle esordisce in seconda posizione con 950mila euro (con poco meno della metà delle sale di Lucy) ed una media di 3800 euro per sala, la più alta della classifica. Spin off di The conjuring di James Wan, l’horror Annabelle in quanto a colpi bassi non delude gli spettatori. Mentre   non sfondano i numerosi esordienti italiani, penalizzati anche dalla discutibile scelta di farsi concorrenza da soli. L’unico titolo a salire nel podio è la commedia Fratelli unici con la coppia Argentero-Bova, terza con 852mila euro ed una media di 1900 euro per copia, mentre ha avuto la peggio il drammatico Perez con la coppia Zingaretti-D’Amore, sesto con 357mila euro ed una media di 1600 euro per sala. Seguono due flop di rango: il più rovinoso è quello del sequel di Sin City Una donna per cui uccidere, quarto con 664mila euro ed una media imbarazzante per un blockbuster del genere di 1300 euro per  sala, seguito in quinta posizione dal cartone Boxtrolls Le scatole magiche con 417mila euro (ed una media ancora più bassa di 1100 euro per copia). Evidentemente in entrambi i casi il passaparola negativo ha potuto più del 3D. Tornando agli italiani, esordisce in decima posizione La trattativa di Sabina Guzzanti con 175mila euro (media di 1100 euro per copia), ma nessuno si aspettava sfracelli di biglietti da un film complesso e delicato come questo. Crolla in undicesima posizione (-66% di biglietti) al secondo week end La buca con la coppia Castellitto-Papaleo, che in undici giorni è riuscita ad ‘alzare, meno di 600mila euro. Per finire con le new entries italiane il poliziesco napoletano Take five è solo ventitreesimo con 29mila euro. Peccato perché avrebbe sivìcuramente meritato di più. 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA