questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Boxoffice Italia: Captain America stravince

Attualità, Box Office

31/03/2014

Come prevedibile Captain America The winter soldier conquista la vetta della classifica, distanziando notevolmente tutti gli altri concorrenti. Ma nonostante il guizzo iniziale che aveva fatto ben sperare su un forte incremento degli incassi, alla fine ha prevalso il beltempo che ha condizionato come sempre il mercato.  2,6 milioni nel week end (giov-dom.) e 2,9 da mercoledì, per il supereroe Marvel un risultato molto buono, ma molto lontani dai risultati di Thor Dark Wordche superò i 4 milioni nei quattro giorni d'esordio (per chiudere a poco più di 8 milioni), ma  esordì lo scorso novembre con circa 4 milioni per poi chiudere poco sopra il doppio (8.3 milioni). Seconda posizione per Storia di una ladra di libri, che sfiora il milione di dollari con una media appena discreta di 2200 euro per copia, mentre anche il fenomeno 'tamarrico' Amici come noi si ridimensiona velocemente perdendo il 50% di consensi con un incasso di 643mila euro per un totale di 2,2 milioni in undici giorni. Anche il cartone Dreamworks Mr. Peabody and Sherman scende dalla seconda alla quarta posizione con un non entusiasmante totale di 2,6 milioni in poco meno di tre settimane. Ferma in quinta posizione la commedia british Non buttiamoci giù che come vuole il titolo non sale e non scende, ma non convince con un totale di 946mila euro in undici giorni.

Un po' meglio l'esordio del biopic Yves Saint Laurent che uscito in circa 100 sale ha incassato 2600 euro per copia) seguito in settima posizione dalla storia d'amore digitale Lei in discesa rapida (-55% di biglietti) che in circa tre settimane ha totalizzato 1,6 milioni. Ancora in gara dopo quattro settimane l'epico 300 L'alba di un impero che sfiora i 5,8 milioni. Chiudono la top ten il documentario di Walter Veltroni Quando c'era Berlinguer che incassa 213mila euro ad una media eccellente per un documentario di 2880 euro per copia, mentre il melò di Ozpetek Allacciate le cinture chiude la top ten con 205mila euro ed un totale molto buono di 4,3 milioni di euro. Tra gli altri esordienti della settimana Cuccioli Il paese del vento è undicesimo con 144mila euro ed una media bassissima di 614 euro per sala, In grazia di Dio di Winspeare è diciottesimo con 59mila euro (ma la media è di 2100 euro per sala) ed infine La luna su Torino di Ferrario è ventitreesimo con 36mila (media di 1400 euro).

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA