questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Boxoffice: Ant-Man non decolla in Usa e Spy vince in Italia

Attualità, Box Office

20/07/2015

Week end infuocato in Italia, con incassi complessivi ai minimi termini (2,5 milioni di euro su tutto il mercato). Si salvano, si fa per dire, solo due titoli esordienti: l’action comedy con la spia extralarge Melissa McCarthy Spy che con 515mila euro (597mila da mercoledì) ottiene il miglior risultato del fine settimana  (media di 1800 euro per sala) e l’horror australiano Babadook, che grazie ad un eccellente passaparola si piazza in seconda posizione con 478mila euro e ottiene la miglior media della classifica (2000 euro). Disastrosi gli altri debutti, con The Reach Caccia all’Uomo, nonostante Michael Douglas, in ottava posizione con 64mila euro (media di 400 euro per sala) ed il sequel cinematografico della serie tv Entourage in fondo alla top 20 con 9mila euro (media di 200 euro per copia). Per il resto continuano a vivacchiare i titoli delle settimane scorse, con Terminator Genisys che scende in terza posizione con 456mila euro ed un totale di 1,9 milioni in undici giorni. 

Dietro di loro il deserto, con incassi a parte l’alleniano Giovani si diventa (109mila euro per un totale di 299mila in undici giorni) al di sotto dei 100 mila euro.

In Usa una delusione ed una rivelazione con i due titoli esordienti: il nuovo super-eroe Marvel Ant-Man si rivela il più piccolo della scuderia anche come incassi: 58 milioni di dollari, il secondo peggior esordio per un film Marvel dopo The incredible Hulk (55,4 milioni). Non che Disney/Marvel si aspettassero molto di più, anche perché il film ha indubbiamente sofferto per il cambiamento di regia in corsa (Peyton Reed ha preso il posto di Edgar Wright), e forse l’approccio troppo ‘familiare’ non ha convinto i fan della Marvel, mentre invece la commedia ‘scorretta’ al femminile Trainwreck (Un disastro di ragazza) con la popolarissima comica televisiva (Comedy Central) Amy Schumer (che ha scritto e interpretato il film) è andata nettamente al di sopra delle aspettative, risucendo a galvanizzare il pubblico femminile (66% del pubblico del film) con 30,2 milioni di dollari nel weekend, segnando il secondo miglior esordio per il regista Judd Apatow ed il primo da solo regista. Da segnalare in seconda piazza nella classifica il fenomeno Minions con 50,2 milioni di dollari al secondo week end di programmazione ed un totale di 216,7 milioni in dieci giorni.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA