questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Box Office Usa: Memorial Day da dimenticare

Attualità, Box Office

25/05/2015

Si conclude oggi il long week end del Memorial Day, con un deciso rallentamento rispetto agli incassi delle settimane scorse. Era inevitabile che qualcuno dei tentpole estivi piazzati in fila indiana e distaccati di due tre settimane tra di loro, facesse acqua. Ed in parte era già scritto, perché Tomorrowland, il giocattolone sci-fi della Disney diretto da Brad Bird ed interpretato da George Clooney si presentava da subito come un incognita dai contorni piuttosto confusi. E così è stato. Un esordio da 41 milioni in questa stagione negli Usa è un semi-flop, ed anche i risultati internazionali (26,7 milioni da venerdì a domenica) non sono certo rassicuranti per una pellicola costata circa 190 milioni di dollari e che potrebbe pensare al pareggio solo da 400 milioni in su. Non siamo ai livelli disastrosi di Lone Ranger o John Carter, altri flop in formato blockbuster che alla Disney ricordano con discreto turbamento, ma ci siamo pericolosamente vicini. Tutto sta a vedere cosa succederà nei prossimi giorni, anche se il passaparola non sembra aiutare granché. Comunque la Disney si può consolare con Avengers Age of Ultron in quarta posizione anche in questo ennesimo week end di programmazione (27,8 milioni) che ha già incassato in Usa più di 400 milioni e 1,2 miliardi a livello globale. Chi invece festeggia è la Universal che vede la sua commedia musicale Pitch Perfect 2 con 38,5 milioni saldamente in seconda posizione per un totale di 126 milioni in undici giorni. Non gioisce più di tanto nemmeno la Warner che con Mad Max Fury Road non ha trovato il successo che sperava, terza posizione nel long week end con un incasso di 32,1 milioni ed un totale di 95,5 milioni in tre settimane, e di 124,3 milioni sui mercati internazionali. Ancora è lontana la quadratura del cerchio per un film costato 150 milioni. 

Convincente e solido invece l’esordio del remake dell’horror del 1982 Poltergeist, costato 35 milioni e che ha esordito in quinta posizione con 26,5 milioni. 

Insomma a livello complessivo uno dei peggiori Memorial Day week end, con un calo del 15% rispetto al  2014, quando X-Men: Days of Future Past esordì con 90,8 milioni di dollari. 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA