questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Box Office Italia: Il detective più intelligente del mondo resta in testa!

Attualità, Box Office

27/12/2011

Del resto non è che si è aggiudicato questo appellattivo di uomo più intelligente del mondo per caso. Sherlock Holmes ha una dannazione che fa di lui l’eletto: “Vede tutto, non gli sfugge mai niente”. E, al secondo rocambolesco, divertente e ironico capitolo, delle sue avventure insieme al fidato Watson/Jude Law per la regia del sempre più bravo Guy Ritchie, non sfugge nemmeno il plauso del pubblico. Da quando è uscito Sherlock Holmes: Gioco di Ombre il 16 dicembre non ha mai mollato il primo posto del box office italiano e non lo ha fatto, men che meno in questo periodo, durante il Natale incassando 2.434.445 euro, con una media per sala di 4.355 euro e un totale in due settimane di 7.505.949 euro. Segue a ruota, il famoso cinepanettone da anni Re delle feste ma che quest’anno passa lo scettro e Vacanze di Natale a Cortina si deve ‘accontentare’ del secondo posto con 2.157.016 euro, una media per sala di 4.079 euro e un cumulo di 4.447.233. Antonio Banderas che dà la voce al suo Il Gatto con gli Stivali, film di animazione della scuderia Shrek - anche se racconta una storia totalmente sganciata dalla saga dell’Orco Verde – è terzo con 1.778.128 euro (4.863.998 euro in due settimane nei cinema). Quarto posto per Leonardo Pieraccioni e il suo Finalmente la felicità con 1.578.002 euro (3.872.128 euro sempre in due settimane). Quinta posizione per il film all american star di Garry Marshall (indimenticato regista di Pretty Woman) che con Capodanno a New York incassa 730.993 euro a tre giorni dall’uscita seguito dallo splendido film di George Clooney, in veste di regista ed attore, Le Idi di Marzo, con 383.318 euro per 1.281.808 in due settimane di programmazione. Chiaramente il film di Clooney è il meno ‘natalizio’ di tutto, se con questo termine si cercano film poco impegnati e di puro intrattenimento. Ma non perdetevelo. Al settimo posto ritorna l’animazione con Il figlio di Babbo Natale con 332.865 euro per 335.381 euro in tre giorni mentre resiste tra i primi dieci della classifica il magico Woody Allen che fa sognare con il suo Midnight in Paris. Ottava posizione, 219.242 euro di incasso per un totale di 7.134.875 euro da quando è uscito il due dicembre. Nono posto per il kolossal di Jean Jacques Annaud, Il principe del deserto, con Antonio Banderas e Mark Strong, con 200.538 euro mentre il magnifico film in bianco e nero, in pole position anche per entrare nella categoria Miglior Film agli Oscar, The Artist è decimo con 79.913 euro e 367.028 euro in tre settimane.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA