questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Box office Italia

Attualità, Box Office

10/05/2010

Nonostante le molte new entries, sono ancora i titoli dello scorso week end ad occupare i primi due posti della classifica. Ed in effetti anche questa volta il grande, esagerato numero di nuove uscite, ben nove, non solo non ha fatto 'la forza', ma piuttosto ha dimostrato, laddove ce ne fosse ancora bisogno, che la massa si trasforma in una generalizzata 'debolezza'. Ma veniamo alla classifica.

Con 1,6 milioni di euro Iron Man 2 domina in scioltezza il box office e cumula in dieci giorni 6,3 milioni di euro. Niente male, anche se non siamo minimamente ai livelli del mercato statunitense dove il film ha incassato in tre giorni 133 milioni di dollari. Ma è un fatto che i supereroi non hanno lo stesso impatto sul pubblico italiano ed europeo rispetto a quello americano. In seconda posizione il documentario marino Oceani 3d incassa altri 642 mila euro, totalizzando 1,8 milioni in dieci giorni. Solo terzo l'esordiente Notte folle a Manhattan, commedia scatenata e campione di incassi oltreoceano. 589mila euro alla media senza infamia e senza lode di 2.657 euro per sala (la seconda media più alta dopo quella di Iron Man 2: 2851 euro). Per trovare altri titoli esordienti dobbiamo scendere in sesta e settima posizione con Puzzole alla riscossa e Dear John con rispettivamente 403mila e 346mila euro. In quarta e quinta posizione invece ritroviamo le pellicole italiane Matrimoni ed altri disastri e Cosa voglio di più con un saldo rispettivamente di 3 milioni e di 1,3 milioni. Chiudono la top ten Scontro tra Titani, ottavo con 7,5 milioni, Agora (nono con 1,9 milioni) e The last song (decimo con circa 1 milione).

Da segnalare in dodicesima posizione l'ottima tenitura di Basilicata coast to coast che in cinque settimane ha incassato 2,5 milioni. Draquila, il documentario di Sabina Guzzanti esordisce in undicesima posizione con 263mila euro ed una appena sufficiente media per sala di 2500 euro. Una vera e propria catastrofe per tutti gli altri esordienti, a cominciare da Le ultime 56 ore, l'action di Claudio Fragasso si ferma in quattordicesima posizione con 98 mila euro ed una bassissima media per sala di 534 euro. Aiuto Vampiro è diciassettesimo con 39mila euro ed una media di 414 euro. Peccato, avrebbe meritato qualcosa di più. Christine Cristina, l'esordio registico di Stefania Sandrelli è ventitreesimo con 21mila euro (media 1061 euro), seguito da Due vite per caso, il film con protagonista il giovane Balducci, con 21mila (media 1055 euro).

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA