questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Iron Man 3 a quota 13 milioni al box office italiano

Attualità, Box Office

06/05/2013

Box office in frenata, nonostante il maltempo abbia accompagnato più o meno intensamente tutto il fine settimana. In testa ovviamente sempre Iron Man 3, con 2,1 milioni di euro, ed un totale in dodici giorni di 13 milioni. Un risultato eccellente, anche se i 2,1 milioni rappresentano un calo significativo di circa il 70% del film rispetto allo scorso week end, che farebbe pensare ad un debole passaparola. Ovviamente il calo di Iron Man 3 ha provocato una discesa (o potremmo dire un ridimensionamente) complessiva di tutto il mercato superiore del 50% rispetto allo scorso week end, Da notare che l'anno scordo a quest'epoca, ovvero dopo dodici giorni, The Avengers aveva incassato 14.1 milioni di euro. Se in questo momento anche i grandi blockbuster faticano, le altre pellicole e soprattutto i film più piccoli non hanno niente da ridere  (a parte Viaggio Sola). Senza infamia e senza lode gli altri film del podio, a cominciare da Hansel & Gretel: Cacciatori di Streghe, che conserva la seconda posizione con un incasso nel fine settimana di 837mila euro per un milione complessivo in cinque giorni, seguito dal thriller farmaceutico di Soderbergh Effetti Collaterali, con 546mila euro nei quattro giorni (e quasi 700mila in cinque). Discorso diverso in quarta posizione per la commedia italiana Viaggio Sola di Maria Sole Tognazzi con Margherita Buy protagonista, che ha realizzato 336mila euro (seconda miglior media per sala di 2.546 euro, contro i 2.572 di Iron Man 3) totalizzando circa 1 milione in dodici giorni, e mostrando di avere un eccellente gradimento (rispetto al week end d'esordio ha perso solo il 16% di spettatori). 

Scende in quinta posizione il thriller Attacco al Potere con 308mila euro (3.1 milioni complessivi), seguito da Snitch - l'Infiltrato, con 253mila euro (312mila euro in cinque giorni), e dall'horror-parody  Scary Movie 5 il cui  risultato complessivo è identico a quello di Attacco al Potere. 

Oblivion, ottavo con 151mila euro, supera i 4 milioni di euro, mentre chiudono piuttosto mestamente la top ten i due film italiani Miele di Valeria Golino, nono con 145mila euro (media per sala di circa 1.400 euro) ed Il Cecchino, decimo con 109mila euro (media per sala di circa 500 euro). Ancora peggio le altre new entries: Benur è 22esimo con 23mila euro ed una media di 460 euro per schermo, mentre  Muffa è 26esimo con 18mila euro (ed una media di circa mille euro).

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA