questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Bari International Film Festival 2013: la nostra edizione più importante, parola di Ettore Scola!

Attualità, Eventi, Personaggi

04/03/2013

Quarta edizione per il Bis&St, ovvero il Bari International Film Festival che si terrà quest’anno dal 16 al 23 marzo, per la direzione di Felice Laudadio e la Presidenza di Ettore Scola sarà “La nostra edizione più importante, in questo povero Paese che non dà speranza, questo festival può essere una proposta per l'Italia e per i giovani”, ha affermato il grande regista.

Tantissimi i film che verranno presentati ma quest’anno le due figure a cui è dedicato il Festival sono il Maestro Federico Fellini e il grandissimo Alberto Sordi. Oltre ad un sostanzioso omaggio a due dei più prestigiosi "artigiani" della settima arte, gli scenografi Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, tre volte Premi Oscar. “Centinaia di ore nel programma del festival sono infatti occupate dalle proiezioni di un numero infinito di materiali audiovisivi sull’arte e la filosofia di questi formidabili protagonisti della storia del nostro cinema. – ha affermato Felice Laudadio - E tutto questo è stato possibile grazie alla fiducia accordataci, nel mettere a nostra disposizione tali materiali, da strutture preziose e prestigiose quali le Teche della RAI e gli archivi della Cineteca Nazionale, in particolare per i materiali su Fellini e quelli su Sordi, specialmente per quanto riguarda l’introvabile “Storia di un italiano” di Sordi finalmente riemersa alla luce per la prima volta dagli anni Settanta e Ottanta. A tutti coloro che hanno reso possibile questo festival, a cominciare dai nostri bravissimi collaboratori per finire alla Regione Puglia e all’Apulia Film Commission, un grazie affettuoso e profondamemente sincero”.

Molto interessante anche la sezione cinema del presente dove ad inaugurare la prima serata ci sarà Benvenuto Presidente! di Riccardo Milani con Claudio Bisio e Kasia Smutniak ma ricordiamo anche titoli come La madre con Jessica Chastain, Stoker di Park Chan-wook con Nicole Kidman, Matthew Goode e Mia Wasikowska oltre a The Place Beyond the Pines, in italiano Come un tuono, con Ryan Gosling, Eva Mendes e Bradley Cooper.

Tantissime proposte a questo festival, che Laudadio definisce ‘poverissimo’ – in termini di budget rispetto ad altre manifestazioni’ ma ricco, fitto di film, mostre, incontri. 12 film italiani in concorso, e 11 sempre italiani, in concorso, scelti tra opere prime e seconde.

Un omaggio a Mariangela Melato e ad Emidio Greco e poi documentari in concorso e fuori concorso e cortometraggi, oltre ad innumerevoli ‘Eventi Speciali’, davvero una marea di materiale.

"Il nostro è un festival fatto in fortissima economia - ha spiegato il direttore artistico, Felice Laudadio -, ma con una grande qualità dei materiali". Gli ha fatto eco il presidente, Ettore Scola, che non senza orgoglio ha spiegato: "Di tutte le edizioni del Festival, questa mi sembra la più importante. Ce lo dice il momento particolare in cui arriva", vedi le ultime Elezioni Politiche. "E' un paese stordito, confuso, senza idee. Quelle messe in campo sono legate agli interessi e sono in contrapposizione tra loro. Questo povero Paese non ascolta suggerimenti che possono portare speranza, soluzioni e chissà che invece proprio cogliendo questa triste situazione, questo Festival non possa costituire una proposta per l'Italia per i giovani, non solo per quelli che si interessano di cinema". Per Scola dunque è fondamentale ripartire dalla cultura. "Nell'ultimo decennio è stata abbandonata, negata, misconosciuta, tagliata, è questo il momento da cogliere. Federico Fellini mi diceva, non ho letto Joyce o Proust, ma non è importante. E' importante che queste entità fluttuino, circolino, così anche il contadino che sta zappando le può cogliere".

Per tutto il programma vi rimandiamo al sito del festival: cliccate qui!

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA