questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Bari Film Fest riparte da Nine

Attualità, Eventi

16/12/2009

Sarà il musical in odore di pluricandidature all'Oscar (ha già ricevuto 5 nomination ai Golden Globes) Nine di Rob Marshall, liberamente ispirato a 8 ½ di Fellini, a inaugurare il 22 gennaio, al Petruzzelli finalmente restituito alla città di Bari, la prima edizione del Bari International Film&Tv Festival, che dopo il felice esordio come numero zero dello scorso anno, quest'anno mostra i muscoli con una edizione numero uno già fitta di eventi. Oltre a Penelope Cruz, Marion Cotillard, Nicole Kidman e Daniel Day Lewis, Nine girato in buona parte in Italia, è stato interpretato anche da molti attori italiani, Ricky Tognazzi, Elio Germano, Martina Stella e Sofia Loren, che sicuramente saranno presenti al Petruzzelli. Una pre-inaugurazione, visto che ufficialmente il festival inizierà solamente il giorno successivo, il 23 gennaio, con la proiezione di Amabili resti (The lovely bones) di Peter Jackson, con Mark Wahlberg, Rachel Weisz, Susan Sarandon e Stanley Tucci, anche questo in corsa tra i potenziali nominati ai maggiori premi. Una doppia apertura, che di fatto ha portato la durata della manifestazione ad otto giorni e mezzo, consacrandola doppiamente, come ha introdotto il Direttore Felice Laudadio, al film immortale di Federico Fellini.

Promosso dalla Regione Puglia e dalla Apulia film Commission, il Festival è stato presentato dal Governatore della Puglia Nichi Vendola, dall'Assessore regionale alle Politiche del Mediterraneo Silvia Godelli, dal Direttore dell'Apulia Film Commission Silvio Maselli, e ovviamente dal Direttore Artistico Felice Laudadio, affiancato dal vicedirettore Enrico Magrelli.

L'impegno della Regione Puglia negli investimenti sulla cultura è stato illustrato dal Governatore Vendola e dal Direttore dell'Apulia Film Commission Silvio Maselli che ha annunciato alcune iniziative molto concrete e molto importanti, tra cui la prossima inaugurazione di un circuito di sale cinematografiche 'di qualità', finanziate in parte dalla Regione, con l'obbligo di programmare al 50% film italiani ed europei.Oltre alla nascita, a breve, di due cineporti uno a Bari e l'altro a Lecce. 
Tra le altre anteprime: Away we go di Sam Mendes, Un prophete di Jacques Audiard, l'esordio alla regia di Fanny Ardant Cendres et sang, I saw the sun di Mashun Kirmizgül e il documentario su Condoleeza Rice, boicottato in USA ed in odore di polemiche, American Faust: from Condi to neo-condi di Sebastian Doggart. Nessun titolo italiano annunciato, a causa della situazione di stallo creata dalle speranze, che certamente non potranno soddisfare tutti, di portare i film al festival di Berlino. Comunque, anche su questo fronte, si attendono, ormai dopo le Feste, annunci importanti.

La serata finale per la consegna dei premi, condotta da Livia Azzariti, prevede un concerto omaggio al maestro Armando Trovajo

Premi "Federico Fellini" alla carriera saranno consegnati a Gianni Amelio, Marco Bellocchio, Valerio De Paolis, Francesco Maselli, Giuliano Montaldo, Francesco Rosi, Armando Trovajoli e Margarethe von Trotta, che è presidente della giuria internazionale.

Da segnalare poi la sezione ItaliaFilmFest/Lungometraggi, rassegna competitiva di 15 titoli del 2009 scelti da un comitato di critici cinematografici. La giuria di questa sezione è composta esclusivamente da stranieri: oltre alla Presidente von Trotta, ci sono il produttore Premio Oscar Cedomir Kolar, il direttore di festival Moritz de Hadeln, l'attrice Greta Scacchi, i critici Klaus Eder e Grazyna Torbicka.

I Premi in palio sono Premio Mario Monicelli per la miglior regia, Premio Tonino Guerra per il soggetto, Premio Suso Cecchi D'Amico per la sceneggiatura, Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista, Premio Gian Maria Volonté per il migliore attore protagonista, Premio Ennio Morricone per le musiche, Premio Giuseppe Rotunno per la fotografia, Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo, Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore, Premio Piero Tosi per il miglior costumista. Nei limiti del possibile, coloro che danno il nome al premio saranno presenti al festival per consegnarlo.

Un'altra giuria, composta dal pubblico e presieduta dalla produttrice Zeudi Araya, attribuirà invece il Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore, il Premio Vittorio Gassman per un giovane attore rivelazione e il Premio Alida Valli per una giovane attrice rivelazione. I premi Michelangelo Antonioni per il miglior cortometraggio e Vittorio De Seta per il miglior regista di documentario saranno invece assegnati da due giurie popolari presiedute rispettivamente da Enrica Fico Antonioni e Gianni Minà .

La manifestazione ospita inoltre il Premio Opera Prima Francesco Laudadio per il miglior regista esordiente 2009, che va quest'anno, ex aequo, a Claudio Noce con Good Morning Aman, e a Valerio Mieli con Dieci Inverni.

Nella sezione Cinema sul Cinema verranno presentati nove documentari dedicati al cinema e ai suoi protagonisti, tra questi Dino Risi di Fabrizio Corallo, Vittorio D. di Mario Canale e Annarosa Morri, Sorriso Amaro di Maite Carpio (su Silvana Mangano),e Hollywood sul Tevere di Marco Spagnoli.
Per la sezione TV&Fiction si segnalano invece l'anteprima di Boris 3, terza stagione della celebre fiction di Davide Marengo per Fox Channels, e due giornate di maratona dedicate a La Piovra 4 e 5, proiettati in sequenza dalle 10 del mattino a mezzanotte.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA