questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Avatar: prime recensioni entusiastiche

Attualità, Eventi

11/12/2009

In attesa dell'uscita di Avatar di James Cameron il prossimo 18 dicembre (ad eccezione dell'Italia dove il film uscirà il 15 gennaio) sono arrivate, dopo l'anteprima londinese di ieri, le prime entusiastiche recensioni:

 

Variety

"Il re del mondo ha indirizzato il suo sguardo nella creazione di un vero e proprio nuovo mondo in Avatar, ed è un posto che visiteremmo volentieri. Il film più costoso e tecnologicamente ambizioso mai realizzato, l'epico di lunghissima gestazione che vede contrapporsi un'umanità saccheggiatrice ad una razza aliena che vive nelle foreste, riesce a essere uno spettacolo unico, con visioni mozzafiato, una narrazione eccitante con un filo conduttore anti-imperialista, accompagnato da tematiche ambientaliste che verranno apprezzate molto dai pubblici di tutto il mondo, anche se ironicamente provengono da un film che utilizza tecnologie molto sofisticate. Dodici anni dopo Titanic, che rimane il campione imbattuto di tutti i tempi al box-office, Cameron riesce ancora una volta a creare un film di impatto universale, che chiunque ama il cinema dovrà vedere. ..."

 

The Hollywood Reporter

"Al cuore di Avatar c'è una storia d'amore in carne e ossa (anche se non sono umani). ... Utilizzando tutti gli elementi visivi a sua disposizione, Cameron trascina lo spettatore in mezzo alla battaglia .... I collaboratori di Cameron sono eccellenti, a partire dal cast, che sia umano o alieno: portano tutti incredibile vitalità ai personaggi. La fotografia di Mauro Fiore è incredibile per come sa mescolare tutti gli elementi visivi nella complessità del fantascientifico. Crederete a Pandora. Le scenografie di Rick Carter e Robert Stromberg portano in vita la sceneggiatura di Cameron con facilità disarmante. ..."

 

Empire

"Nessun regista ha realizzato un mondo così complesso e ambizioso sul grande schermo finora. ... Avatar è una festa per gli occhi e le orecchie, con intere sequenze che lasciano sbigottiti - da quelle epiche (una catena di montagne che galleggia in cielo, con cascate che cadono nel vuoto) a quelle ricche di piccoli dettagli (il protagonista paraplegico che affonda i suoi nuovi "piedi bluastri" nella sabbia). Il livello di dettaglio immersivo, qui, è semplicemente impressionante. ..."

 

Insomma, una cosa è certa: Cameron ha fatto ancora una volta centro!

 

 

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA