questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Assange scrive a Benedict Cumberbatch per Il quinto potere

Attualità

10/10/2013

"Il quinto potere" uscirà nelle sale il prossimo 24 ottobre, portandosi dietro una scia incredibile di critiche e discussioni. Sin da subito il film di Bill Condon ha generato polemiche per via delle tematiche affrontate. La pellicola infatti, ripercorre la nascita di WikiLeaks e la relativa carriera del suo fondatore Julian Assange, che ha etichettato il film come un attacco di propaganda contro WikiLeaks. Benedict Cumberbatch che interpreta il leader, aveva dichiarato di aver scritto una lettera ad Assange, ma che non aveva avuto risposta, almeno fino a qualche giorno fa, quando ha motivato il suo comportamento rispondendo all'attore. "Penso tu sia una brava persona Benedict, ma non credo che Il quinto potere sia un buon film. Non credo che tutto questo possa essere positivo per me e per le persone a cui tengo… Ci sono decine di libri positivi su WikiLeaks, ma la Dreamworks ha deciso di basare la sua sceneggiatura solo su quello più tossico: il film si propone di rappresentare me e il mio lavoro in una luce negativa, credo che distorca gli eventi e sottragga al pubblico la vera comprensione, non cerca di semplificare e chiarire la verità ma cerca piuttosto di seppellirla." Il leader ha poi continuato: "Le tue abilità nella recitazione sono nelle mani di persone che sono lì fuori per eliminare me e WikiLeaks dal mondo. Io credo che dovresti riconsiderare il tuo coinvolgimento in questa impresa, considerando le conseguenze della tua collaborazione con un progetto che diffama e marginalizza un rifugiato politico vivente a vantaggio di uno stato trincerato, corrotto e pericoloso." Pericoloso o meno, "Il quinto potere" sarà in sala dal 24 ottobre e di sicuro se ne parlerà a lungo!

Scritto da Sonia Serafini
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA