questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Arriva Thor per la regia di Kenneth Branagh e la critica lo promuove!

Attualità

26/04/2011

Il 27 aprile con 600 copie e distribuito da Universal Pictures arriva Thor per la regia dell’inglese Kenneth Branagh e interpretato da Chris Hemsworth, Anthony Hopkins e Natalie Portman. Creato nel 1962 dall’accoppiata Stan Lee e Jack Kirby per la Marvel, Thor ha le sue origini nel mondo della mitologia nordica.

Se ha sorpreso molti la scelta di un regista di matrice shakesperiana come Kenneth Branagh per dirigere questo colossal, a sentire la critica però, il risultato è stato centrato. Paolo Mereghetti del Corriere della Sera scrive: “Quello che stupisce maggiormente è la scelta di Kenneth Branagh come regista, catapultato da Shakespeare alle strisce... e diciamo subito, allora, che se evitiamo di voler trovare le sottigliezze del Bardo, il divertimento fanciullesco e para-mitologico c’è. Di buona grana anche, soprattutto per merito di una sceneggiatura che sa mescolare con una certa ironia il mondo fantastico e stellare di Asgard e quello polveroso e quotidiano di Hicksville in Nuovo Messico... insomma Hollywood riscrive la saga e il supereroe nordico diverte. Non solo effetti speciali ma vincente la regia di Branagh”. Due stelle e mezzo ovvero interessante.

Su Repubblica, Natalia Aspesi, è ancora più magnanima affermando: “Tra guerre stellari e fulminei viaggi intergalattici arriva sugli schermi il film diretto da Kenneth Branagh un cinefumetto tridimensionale rivolto ai ragazzi che piacerà anche agli adulti per la sua giusta dose di ironia... Guerre stellari tra pianeti allo scopo, come sempre, di salvaguardare la pace, e magnifiche immagini stordenti di viaggi intergalattici fulminei... Il Dio del Tuono precipita sulla Terra e diventa un migrante. E’ bellissimo come pure la sua innamorata, interpretata da Natalie Portman e che dire di Odino, questo vecchio Re con barba bianca e lunghi capelli bianchi a onde, che è Anthony Hopkins, qui con un bell’abito lungo da sera couture tutto d’oro...”. Quattro palline di giudizio, ovviamente, da vedere.

Il film esce negli Usa dopo di noi, ovvero il sei maggio e, vedremo, come andrà e cosa ne penseranno. Intanto Louise Keller del Magazine australiano (Thor ovvero Chris Hemsworth proviene da lì), Urban Cine File ha scritto: “La pellicola diretta da Branagh ha effetti speciali stupefacenti, un cast incredibile e una storia magnifica che coinvolge lo spettatore dal primo minuto grazie anche alle splendide scene che arrivano dalla mitologia di Thor oltre ad un impressionante e stordente 3D. Viaggiare attraverso le avventure di questo personaggio del mondo Marvel è come attraversare l’arcobaleno. Senza contare le fondamentali dinamiche che si instaurano, tra padre e figlio, fratello e fratellastro, Dei e mortali”.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA