questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Applausi per Tarantino e Castellari a Los Angeles

Attualità

02/03/2010

Standing ovation per Quentin Tarantino ed Enzo G. Castellari al Festival Los Angeles Italia: per il regista di Inglourious Basterds e per il cineasta che lo ha apertamente ispirato con il suo Quel maledetto treno blindato un’accoglienza più che calorosa a Hollywood, nel corso della quinta edizione della rassegna che per una settimana porterà il cinema italiano nella Mecca della settima arte alla vigilia della consegna degli Oscar.

"Sono molto contento di questa prima doppia proiezione del film di Enzo G. Castellari e del mio. - ha affermato Quentin Tarantino - Sapevo che prima o poi sarebbero stati proposti insieme, ma non avrei mai immaginato che potesse accadere a Hollywood in una sala gremita di italiani". Tarantino ha ancora una volta espresso il suo amore per il cinema italiano, e in particolare per i cosiddetti b-movies: "Io guarderei qualsiasi cosa fatta da voi. Nel mio piccolo provo a promuovere un certo tipo di cinema italiano e fargli ottenere il rispetto che merita e che purtroppo non ha, nemmeno in Italia".

Anche Castellari ha ringraziato il collega americano per avergli dato una seconda giovinezza artistica: "Devo a lui la seconda parte della mia carriera. Prima ero un regista dimenticato, poi è arrivato Quentin, fra miliardi di film ha scelto il mio, che ora viene proiettato in uno dei luoghi storici del cinema hollywoodiano". A parlare di Tarantino è stato anche il premio Oscar Gabriele Salvatores: "Quando ho incontrato per la prima volta Tarantino ero a Venezia dove dovevo consegnare il Leone d'oro alla carriera a Francis Ford Coppola. Ricordo una straordinaria sera passata per le calle di Venezia, con Tarantino e Uma Thurman a inseguirci e spararci addosso con pistole ad acqua. Allora conoscevo già il suo cinema, ma da quella sera l'ho apprezzato ancora di più". Intanto giovedì 4 marzo Salvatores presenterà in prima mondiale il suo nuovo fim Happy Family interpretato da Fabio De Luigi, che impersona uno scrittore autore di una storia i cui personaggi prenderanno vita con i volti di Margherita Buy, Diego Abatantuono e Carla Signoris. Il film uscirà in Italia il 26 marzo per 01 Distribution.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA