questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Antonietta de Lillo racconta la Merini, ‘pazza della porta accanto’

24/11/2013


'La pazza della porta accanto' arriva al Torino Film Festival con il suo carico di emozioni che si devono alla sua protagonista assoluta, Alda Merini, e alla sensibilità della sua regista, Antonietta De Lillo. Il progetto nacque da una lunga intervista che la regista napoletana fece alla poetessa nel 1995. Da quell’incontro fu tratto un documentario, 'Ogni sedia ha il suo rumore' che ora ha il suo seguito ideale. La de Lillo ce lo racconta all'ombra della Mole.

Da quale angolazione si può raccontare oggi la Merini?
Sono ripartita da una frase che pronuncio, quando dopo due giorni in cui letteralmente invademmo la sua casa per le riprese nel 1995 le mi disse: come ve ne andate già...
Ecco chi era la poetessa Dei Navigli, una donne forte, un'artista potente, capace di sorprendenti sempre. Si è detto molto, ma mai tutto su di lei, che amava ad esempio definirsi una donna molto facile molto normale, una persona di tutti i giorni, la pazza della porta accanto...".

E' un caso che il film venga proposto a Torino in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne?
Assolutamente no, Alda è un emblema della violenza subita, e' stata vittima di violenze estreme. Ti fa rivivere sotto pelle le conseguenze della violenza, il suo dolore di essere stata separata dalle figlie. E lei lo racconta come solo unartista può raccontarlo. Una lacerazione totale, sconfinata.

Il film è stato prodotto con la Marechiaro Film e la partecipazione della Rai
Sono contenta della partecipazione Rai che darà la possibilità di una messa in onda che permetterà ad un vasto pubblico di appassionati di vedere il nostro film. Ma mi fa piacere essere riuscita a produrrò con la Marechiaro che ho fondato con lintento di realizzare il confronto e lo scambio tra generazioni diverse, tra cinema e rete, e di andare contro la società dellusa e getta.

Ci sono altri progetti in cantiere?
Ora questo film e' appena nato, deve aver il tempo di reggersi sul,e sue gambe, di arrivare al pubblico, alle scuole, ai cineclub. Io pero' Ho appena finito una sceneggiatura e sto preparando il prossimo, intitolato 'Morta di soap'....

Scritto da Titta Digironimo
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA