questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Angelina, troppo richiesta!

Attualità, Personaggi

02/09/2010

Dopo il successo di Salt, è un periodo d'oro per Angelina Jolie. Tutti la vogliono, e lei è costretta a dire no a progetti molto importanti e quel che è peggio, alle proposte 'irrifiutabili' delle major del cinema. E' il caso della Warner che sembra non aver gradito il secondo rifiuto della star Angelina Jolie per il ruolo di protagonista di Gravity, il film fantascientifico di Alfonso Cuaron, cui Robert Downey Jr. ha già aderito da tempo. Dopo un primo no, ad inizio anno, la Warner ha contattato altre potenziali protagoniste del calibro di Sandra Bullock, Natalie Portman, Marion Cotillard, Naomi Watts, Carey Mulligan, Sienna Miller, Scarlett Johansson e Blake Lively. Con le ultime due sembrava che la ricerca fosse terminata, e che ci fosse solo da scegliere quale delle due.

Ma dopo il successo di Salt, la Warner ha deciso di ribussare alla porta di Angelina con un' offerta ancora più alta, ricevendo un secondo rifiuto. Il problema starebbe nella schedule del film che, secondo i piani della Warner, dovrebbe iniziare le riprese nei primi mesi del 2011 (appena Downey terminerà Sherlock Holmes 2, sempre per la Warner), mentre la Jolie ha una lista di impegni da far paura, tra cui: il sequel di Salt, il biopic su Cleopatra, il remake della miniserie tv britannica Unforgiven, la rivisitazione di La Bella addormentata nel bosco di Tim Burton, Serena di Darren Aronofsky, tratto dal romanzo di Ron Rash. E soprattutto, la cosa che sembra starle più al cuore, l'esordio registico con il 'suo' film bosniaco. Accettare l'impegno di Gravity avrebbe significato far saltare sicuramente qualcuno di questi progetti, sui quali apparentemente si è già impegnata. Adesso chi è nei guai è soprattutto Cuaron, che sta lavorando da tempo alla pre-produzione del film che verrà girato in live action in 3D e 'trattato' in CGI, poiché la Warner potrebbe decidere di uscire di scena (come ha già fatto due anni fa la Universal che inizialmente aveva acquistato il progetto). Un progetto costoso e rischioso - costo approssimativo di 80 milioni - per un soggetto incentrato quasi totalmente su una donna sola alla deriva nello Spazio. Due astronauti, un uomo ed una donna, vengono colti da una violenta tempesta di meteoriti durante una passeggiata spaziale. La tempesta distrugge la stazione spaziale. Ciononostante la donna cercherà con ogni mezzo di tornare sulla Terra, da sua figlia. Lo script di è di Alfonso e Jonas Cuaron.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA