questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Aldo, Giovanni e Giacomo presentano Il Ricco, Il Povero e Il Maggiordomo a Roma

Attualità, Conferenze stampa, Personaggi

09/12/2014

L’11 Dicembre arriva al cinema Il Ricco, il Povero e il Maggiordomo, il nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo, distribuito dalla Medusa, con la collaborazione alla regia di Morgan Bertacca, che ha già diretto altri precedenti successi del trio comico sul grande schermo. Per una serie di bizzarre coincidenze, la vita di un broker ricco e spregiudicato, un ambulante e un maggiordomo, si incontrano e si scontrano, dando vita ad una storia esilarante e dinamica, sullo sfondo di una Milano moderna e antica nello stesso momento. A causa di un affare andato male, Giacomo perde tutto quello che ha, e non è più in grado di mantenere i suoi dipendenti, la sua casa e la sua famiglia. Giovanni, il suo maggiordomo, è appassionato di arti marziali e sogna di sposare la cameriera venezuelana Dolores, rimanendo fedele al suo datore di lavoro, anche nella disgrazia. Aldo, uno sfortunato precario che cerca di guadagnare il giusto per avviare una sua attività di ambulante, colleziona imprevisti uno dietro l’altro, coinvolgendo tutti gli altri personaggi in un vortice di gag e situazioni divertenti e surreali, che non risparmiano niente e nessuno.

“Il nostro modo di scrivere un film è sempre uguale. Si portano delle idee, e ad esclusione  si comincia a lavorare su quelle che funzionano. E’ un modo un po’ artigianale di costruire un film, ma alla base del nostro lavoro c’è fondamentalmente la nostra grande amicizia” ha dichiarato Giovanni durante la conferenza stampa del film a Roma, aggiungendo qualche parola sul fatto che il loro film esce nel periodo natalizio: “Facciamo le commedie, le abbiamo sempre fatte e quando cominciamo a scrivere scriviamo senza pensare al Natale o ad un possibile concorrente al botteghino”. Giacomo, a sua volta, scherza sul periodo di uscita del film e sulla concorrenza: “Certo che ci fa piacere se tanta gente va al cinema a vedere il nostro film. Temiamo più che altro Big Hero e i Pinguini di Madagascar…ci paragoniamo ai cartoni animati, siamo parenti dei pinguini”. Il trio comico questa volta divide la scena con diverse attrici come Francesca Neri, Giuliana Lojodice, Rosalia Porcaro, Sara D’Amario e Guadalupe Lancho. La celebre Lojodice, volto noto del teatro da diversi anni, interpreta l’irresistibile mamma di Aldo, la signora Calcedonia, che, nonostante l’indole scapestrata e irresponsabile del figlio, lo accoglie e lo appoggia nei momenti del bisogno. “Sono molto felice di aver lavorato con questi tre outsider, trovano sulla scena una comunanza interpretativa immediata. Sono tre grandi signori, e alla signorilità ci tengo. Avevo un po’ paura perché il loro iter continuo sul set era la battuta: “Questo non fa ridere”. Ma io penso che non bisogna ridere ogni secondo, altrimenti non si arriva al risultato giusto. Anche il fattore politico di questo film è molto interessante: i poveri devono assistere i ricchi! E io penso che la ricerca della qualità deve esserci anche nel commerciale e nel comico”.

Francesca Neri, invece, si ritrova nei panni di una banchiera sensuale e determinata, che Giacomo deve convincere ad accettare un finanziamento che possa rimetterlo in piedi e recuperare la sua posizione nella società e con la sua famiglia. “Conoscendo Aldo, Giovanni e Giacomo sapevo che mi sarei divertita anche nel fare solo un piccolo ruolo. Questo set mi ha ricordato i set con Troisi e Verdone, dove c’è la professionalità ma anche il rispetto della creatività altrui. Loro sono sorprendentemente semplici e puri, che dopo anni di successo, è unico e credo sia la loro forza. La commedia va scritta e poi ti immagini i personaggi, che aggiungono quello che manca al film. Mi sono sentita davvero diretta, grazie a Morgan”. Il ricco, il povero e il maggiordomo è una commedia leggera, delicata e divertente, che mantiene il registro utilizzato fino ad oggi dal trio comico sul grande schermo.

Come ha spiegato Giacomo, per la regia si sono affidati ancora una volta a Morgan Bertacca, che lavora con loro da molti anni: “In questo film un clima armonioso. Quando abbiamo scritto la sceneggiatura in 6-7 mesi già si percepiva questo. Morgan lavora con noi da molti anni, e questa volta gli abbiamo affidato la regia, e lui ci ha meso molto del suo carattere. Ci siamo circondati di persone simili a noi” ha confermato Giacomo, mentre Giovanni ha risposto all’attenzione della stampa in sala ad un eventuale sottotesto che punta il dito sulla crisi e sulla situazione attuale dell’Italia: “Quando scriviamo un film siamo influenzati ovviamente da quello che c’è intorno, ma più che la crisi pensiamo alla solidarietà. La crisi non viene a caso, ma è colpa sempre di persone particolarmente arroganti e ingorde”. Giampaolo Letta, a nome della Medusa Film, ha infine concluso: “Sono 18 anni che lavoriamo insieme ad Aldo, Giovanni e Giacomo. Sono 9 in tutto i film, incluso l’adattamento teatrale Unplugged e siamo felici di affrontare di nuovo il Natale con loro dal 2010”

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA