questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

After Earth: Il (nostro) mondo di domani

Recensioni

04/06/2013

Jaden Smith in After EarthÈ un vero e proprio racconto di formazione quello che il regista de Il Sesto Senso, M.Night Shyamalan dirige con protagonisti Will e Jaden Smith.

Una storia di fantascienza ambientata su una Terra senza tempo, in cui il confronto con la Natura, la battaglia per la sopravvivenza quotidiana, il difficile rapporto tra un padre e un figlio vengono sublimati in un racconto fantascientifico dal sapore fortemente letterario.

La trama è, infatti, incentrata sul viaggio di un padre, un generale umano, e di suo figlio alla volta di un pianeta distante, su un'astronave che trasporta un essere mostruoso chiamato Ursa la cui razza, in passato, ha già ucciso diverse persone tra cui la sorella del ragazzo in un disperato tentativo di difesa.

Ovviamente il militare tutto d'un pezzo ha qualche problema nel rapporto con un adolescente segnato dal senso di colpa e dal non avere almeno provato ad attaccare l'animale.

Non c'è tempo, però, per parole e chiarimenti: il viaggio che doveva 'riunire' padre e figlio diventa un incubo quando l'astronave entra in avaria a causa di una pioggia di meteoriti ed è costretta ad un atterraggio su un pianeta inospitale chiamato "Terra". Diventato inospitale e inadatto alla vita degli esseri umani che lo hanno abbandonato da circa dieci secoli, la Terra è il lugoo dove il figlio dovrà dimostrare di essere diventato un uomo. Solo lui, infatti, potrà percorrere i cento chilometri che separano la parte anteriore dell'astronave e quella posteriore dove si trova l'unico radiofaro in grado di inviare a casa un S.O.S. Sul suo cammino ci saranno decine di pericoli e di ostacoli, ma - soprattutto - è questo viaggio di un giovane eroe seguito in diretta grazie alla tecnologia dal padre ferito che consentirà al ragazzo di rivelare le sue qualità.

Prodotto da Will Smith in persona e diretto da Shyamalan che ha sviluppato in sceneggiatura il soggetto scritto dalla Star, il film è un altro veicolo per fare di Jaden Smith una Stella di domani: figlio dell'attore e di sua moglie l'interprete di Matrix Revolutions Jada Pinkett, il ragazzo che abbiamo visto bambino nel mucciniano La ricerca della Felicità e - più recentemente - nel remake di Karate Kid dimostra ancora una volta il suo talento, sebbene l'adolescenza renda ancora abbastanza acerba e un po' nervosa la sua recitazione: del resto, in un film fantascientifico dalla vocazione fortemente intimista, a contare davvero è soprattutto il tema dell'eterno conflitto generazionale tra padri e figli, delle incomprensioni, dei rancori e - soprattutto - della difficoltà di accettare il fatto che i figli non sono come noi. Il che, facile biografismo a parte, è inerente all'età di Jaden Smith.

Complessivamente spettacolare e con momenti decisamente notevoli, After Earth risulta un po' deludente nelle tante semplificazioni narrative che lo rendono più cinema per ragazzi che vera e propria fantascienza. Se Shyamalan sembra rinunciare a qualsiasi autorialità che ha caratterizzato in passato le atmosfere dei suoi film migliori dedicandosi soprattutto ad una regia 'di servizio', Smith interpreta volutamente un uomo duro e tutto d'un pezzo per fare emergere il più possibile il carattere del figlio sia come attore che come personaggio.

La cosa che dispiace, infatti, è che non ci siano colpi di scena e che l'andamento sia reso fragile da dialoghi abbastanza insistiti e ripetuti, da apparizioni non del tutto spiegabili sul piano inconscio e che, alla fine, il dramma sia paradossalmente più di natura fisica che psicologica. Un film, in ogni caso, per famiglie dove, moderando le aspettative, potranno arrivare delle belle sorprese sotto il profilo visivo e perfino qualche emozione a causa dei colpi di adrenalina dovuti ai duelli con animali che un millennio di evoluzione ha reso decisamente pericolosi e talora perfino spaventosi.

Scritto da Marco Spagnoli
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA