questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Addio Jacques Rivette,  simbolo della Nouvelle Vague

News

29/01/2016

jacques-rivette-jane-birkin

È morto a Parigi all'età di 87 anni Jacques Rivette, uno dei registi simbolo della Nouvelle Vague francese. Nato a Rouen nel 1928, Rivette si appassionò al cinema fin da giovanissimo, tanto da dirigere, a soli 17 anni, il cineclub della sua città natale. A vent’anni si trasferisce a Parigi e inizia a frequentare luoghi come lo Studio Parnasse, il Cineclub du Quartier Latin e la Cinémathèque Française: conobbe così quelli che diverranno i suoi amici e colleghi, François Truffaut e Jean-Luc Godard, Eric Rohmer e André Bazin. Nel 1953 iniziò a scrivere sui Cahiers du cinéma, di cui fu caporedattore dal 1963 al 1965. Debutta nel 1956 con Le coup du berger fondamentale cortometraggio che narra la storia di un tradimento amoroso che si tramuta in beffa, considerato la primissima espressione di quello che sarebbe diventato il movimento forse piu' fondamentale per l'evoluzione della settima arte.
Noto per i suoi film lunghissimi, come l'Amour fou, del 1969, che dura più di quattro ore, o Out 1: Noli me tangere - ispirato alla Storia dei tredici di Balzac - tra i lungometraggi più lunghi della storia del cinema, la cui versione originale dura dodici ore e quaranta minuti. Del 2009 il suo ultimo film, Questione di punti di vista, con protagonisti Sergio Castellitto e Jane Birkin. Il Festival di Locarno nel 1991 gli consegnò il Pardo d'Oro alla carriera.

Scritto da Vittorio Zenardi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA