questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

A Cannes arriva Steven Soderbergh con Behind the Candelabra

Attualità, Eventi, Personaggi

21/05/2013

Un film che negli Stati Uniti è stato rifiutato dal cinema ed ammesso solo come prodotto televisivo per troppe scene scabrose. Behind the Candelabra, in concorso, è un biopic ispirato alla vita del pianista Valentino Liberace e segna la sesta partecipazione di Steven Soderbergh al Festival di Cannes dalla prima volta che arrivò sulla Croisette con Sesso, bugie e videotape, e vinse la Palma d’Oro, era il 1989. Per interpretare il virtuoso pianista omosessuale e il suo compagno di vita, il regista si è affidato ad un cast fiammeggiante.

Se Michael Douglas ha girato già due volte sotto la direzione di Soderbergh per Traffic – che vinse l’Oscar come Miglior Film nel 2001- e Haywire del 2012, Matt Damon è un suo attore di fiducia. L’interprete con questo film arriva alla settima collaborazione con il regista. Oltre alla trilogia di Danny Ocean, lo abbiamo visto in The Informant e Contagion. In Behind the Candelabra Matt Damon è il giovane Scott Thorson mentre Michael Douglas è Liberace.

Rob Lowe, Scott Bakula e Debbie Reynolds, fanno parte della squadra. Secondo Jerry Weintraub, produttore del film: “Gli attori vogliono lavorare con Soderbergh, non mi è mai capitato di assistere a dei suoi casting dove ci sono stati dei rifiuti, e questo lo capisco perché l’ho visto come si comporta sul set ed è un autore che dà moltissimo. Solitamente si piazza davanti a loro, con la sua macchina da presa e sa tutte le battute, e, soprattutto, sa perfettamente che cosa vuole da loro”. Weintraub che ha avuto la chance di conoscere Liberace durante la sua vita si è lanciato in questo progetto con un particolare entusiasmo, proprio perché gli sembrava doveroso ricordare e celebrare questo straordinario artista.

Pianista di formazione classica fin dall’infanzia, Valentino Liberace cambia molto velocemente i suoi gusti già da ragazzo prediligendo i nightclubs e i luoghi di intrattenimento dove suonare, piuttosto, che i teatri o le sale da concerto. E per meglio ridare vita al personaggio, il regista ha girato tutto nei luoghi autentici dove Liberace ha passato la sua vita: da Palm Springs a Las Vegas, passando per il suo lussuosissimo e, a dir poco, eccentrico appartamento di Los Angeles.

Per ricreare l’ambiente dell’epoca, il capo-scenografo Howard Cummings ha dovuto mettere in atto una vera e propria caccia al tesoro per ritrovare gli oggetti e gli strumenti da utilizzare nel film e, alla fine, è riuscito a recuperare una trentina di cose, tutte originali. Più che un biopic, si può dire che Behind the Candelabra è un tuffo nella Hollywood fastosa della fine degli anni ’70. Incredibili per trasformazione e bravura i due interpreti: Michael Douglas e Matt Damon.

UNA CLIP DAL FILM!

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA