questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

90 giorni di carcere per Lindsay Lohan

Attualità

07/07/2010

Non riesce proprio a stare lontano dai guai la bionda Lindsay Lohan. E ieri è stato, molto probabilmente, uno dei peggiori giorni della sua vita. Dipendente da alcool e droghe alla Lohan era stata messa una cavigliera che segnalava se la ragazza avrebbe fatto uso di queste sostanze. Proprio per non avere rispettato il fatto e di essere, quindi recidiva, dato che è stata trovata alla guida in stato di ebbrezza, l’attrice è stata condannata dal Giudice della Corte Suprema di Los Angeles Marsha Revel a 90 giorni di carcere e, una volta scontata la pena, dovrà seguire per altri tre mesi un programma di riabilitazione per dipendenti da alcool e droga.

Al momento della sentenza Lindsay è scoppiata in lacrime e ha dichiarato: “Ho fatto di tutto, ce l’ho messa tutta per provare a smettere, per favore siate clementi. Non è mai stata mia intenzione prendere in giro le autorità e non seguire quello che mi era stato proibito di fare. Non si tratta di un gioco ne sono ben consapevole, qui c’è di mezzo la mia vita e la mia carriera. Non voglio che pensiate che non ho rispetto per voi e per le condizioni che voi ponete”.

Nonostante queste parole il Giudice della Corte Suprema Marsha Revel ha confermato la condanna. La Lohan si dovrà ripresentare in tribunale il 20 luglio quando prenderà il via la sua reclusione che molto probabilmente avverrà presso il Century Regional Detention Facility a Lynwood, California. Luogo che l’attrice conosce in quanto ci ha passato 84 minuti su 24ore di sentenza tre anni fa.

In tribunale c’erano il padre Michael Lohan – che ha precedenti anche lui con problemi di alcool – e la sorella minore di Lindsay, Ali di 16 anni. “Non ci sono scuse – ha detto la Lohan, alla fine del processo – mi era stato detto chiaramente quello che potevo e non potevo fare e io ho sbagliato”.

Quando la sua riabilitazione sarà terminata a Lindsay sarà comunque proibito il consumo di alcool fino a quando non scadrà il suo termine di libertà vigilata, vale a dire, ad agosto 2011.

FONTE: People.com

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA