questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

8 Giugno arrivano gli X-Men, parla il ‘cattivo’ Kevin Bacon

Attualità

25/05/2011

Kevin Bacon è un grande attore che ha fatto sognare generazioni, da Fooloose in poi... Ha avuto una carriera dove ha alternato blockbuster a film indipendenti ed è un uomo di 52 anni, in forma, sposato da una vita con l’attrice Kyra Sedgwick, con la quale ha avuto due figli.

Intervistato da parecchi quotidiani, visto che ha un ruolo piuttosto importante in questo X-Men: L’Inizio nelle sale italiane dall’8 giugno distribuito per la 20th Century Fox, si torna – per fortuna – a parlare di lui.

Nel film della famosissima saga della Marvel Comics, diretta da Matthew Vaughn (Kick-Ass), che riprende la storia dei mutanti dall’inizio – come dice il titolo – ovvero dalla nascita degli X-Men, Kevin Bacon è una new entry. Nello specifico è Sebastian Shaw, ovvero il cattivo, una sorta di Dottor Mengele dei mutanti con l’aspirazione – comune a molti – di volere dominare il mondo.

Il film presentato a Londra ha dato la possibilità alla stampa di incontrare gli interpreti oltre a Bacon troviamo nel cast: James McAvoy, Michael Fassbender, January Jones, Nicholas Hoult, Caleb Landry Jones.

“Ho accettato questo ruolo – afferma Bacon – perché era davvero interessante in sceneggiatura. Si sa che un attore si può divertire molto a fare il villain. E Sebastian Shaw è un vero mostro di avidità e cattiveria. Per lui conta solo il potere, è la cosa più importante. La mutazione è potere e la capacità di sottrarre agli altri questa caratteristica lo rende felice. Shaw gestisce le sue capacità, la sua forza, alla grande. E ha un pregio impagabile. Ovvero lui ha sempre un piano B, non si fa mai prendere dalla paura o dall’ansia. Ha sempre pronta una alternativa anche alla sconfitta e lo fa senza lasciarsi travolgere, senza che questo sconvolga il suo equilibrio e la sua esistenza”.

“Per me nella vita non è così facile avere sempre un piano B – continua l’attore incalzato sull’argomento – Però cerco sempre di crearmelo. Dato che la mia carriera non è stata pianeggiante ma frutto di alti e bassi, sono sempre stato in grado di ricominciare quando la vita mi aveva dato una bella batosta. Non è facile, per nessuno al mondo. Ma te lo devi. Mai farsi abbattere dagli altri, o da scelte che altri fanno per te e che condizionano, per forza, la tua esistenza. Questa è una grande lezione che c’è nel film, anche se sotto forma di fumetto, ma che è realmente molto importante. Occorre essere in grado di rinascere ogni volta di nuovo, alzarsi da terra e mostrare a tutti le tue capacità. E, questo atteggiamento, nel tempo, paga”.

“Io amo lavorare sia in piccoli film indipendenti che in blockbuster – continua Bacon – quello che mi interessa è la sceneggiatura, quindi la storia e il personaggio che devo interpretare. Certo nei film a basso budget la paga è ridotta, però trovi soddisfazioni sotto altri aspetti e mi piace molto prendervi parte. Per questo ho accettato la parte in Super. Anche se X-Men lo andranno a vedere un miliardo di persone in più... e i numeri non sono da sottovalutare ma non sono nemmeno tutto. La cosa che mi rende veramente orgoglioso di avere accettato questo film è che è davvero splendido. Ve lo assicuro, X-Men: L’inizio, non vi deluderà. A parte il fatto che ci sono tra i migliori attori in circolazione da James McAvoy – che ammiro da sempre – come pure Michael Fassbender, abbiamo lavorato come una vera squadra e questo ha permesso di sentire la chimica giusta. Il risultato se è già è buono dal principio, come in questo caso dove la storia è bellissima, non può che trovarne ancora più giovamento”.

“Io ho quasi sempre impersonato dei personaggi piuttosto ambigui – conclude Bacon – ed è faticoso ma la teoria è: use yourself and loose yourself, usati e perditi. Entro nelle scarpe di un personaggio e poi le butto. Mi dimentico di lui. Ma pena, amore, sesso, rabbia, sono spesso ingredienti presenti. La natura umana è fatta così. E anche se io non sono i ruoli che interpreto tra una scena e l’altra è come se perdessi un pezzo di me. Ma conosco anche attori che fanno molta più fatica ad uscire dai personaggi”.

ATTENZIONE SPOILER!

Il sito ComicBookMovie ha riportato alcuni aggiornamenti diffusi via Twitter dal blogger inglese Dean Piper. Brevi frasi che, ancora una volta, fanno ben sperare nei confronti di quest’opera e che annunciano un’apparizione illustre, quella di Wolverine, interpretato sempre da Hugh Jackman!

Fonti: La Stampa, Ecranlarge, Hollywood Reporter

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA