questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

"500 giorni insieme" apre Locarno

05/08/2009

500 giorni insieme di Marc Webb, con Joseph Gordon-Levitt e Zooey Deschanel è il film d'apertura della 62ma edizione del Festival di Locarno: il film sarà proiettato oggi, in Piazza Grande. Acclamata all'ultimo Sundance Film Festival, 500 giorni insieme, è una commedia romantica che racconta una storia d'amore imprevedibile, libera e sregolata. Vista con gli occhi di lui, la storia ripercorre i momenti più importanti dei 500 giorni d'amore vissuti assieme. Il concorso, assenti giustificati gli italiani, tutti presi da Venezia, si divide equamente tra i vari continenti, con una prevalenza di titoli dell' Estremo Oriente, con i giapponesi Wakaranai e Summer Wars, 'anime' diviso tra antiche tradizioni e presente hi-tech, il malese Sham Moh, il tibetanoThe Search, il sino-britannico She, a chinese, che racconta il difficile percorso di integrazione di una donna cinese emigrata a Londra.

Dagli Stati Uniti arriva La custode di mia sorella, diretto da Nick Cassavetes, esordio drammatico dell'attrice Cameron Diaz nei panni di una madre alle prese con la figlia malata terminale. Un'altra madre coraggio arriva dal sudafrica con Shirley Adams storia di una madre che deve prendersi cura del figlio invalido, colpito da un proiettile. Dalla Germania invece la storia corale Unter Bauern - Retter in der Nacht, che racconta la vicenda di alcune famiglie di contadini della Westfalia che tra il 1943 e il 1945 nascosero alcune famiglie ebree. Dalla Grecia Akadimia Platonos, di Fillipos Tsitos, storia di un greco nazionalista che scopre, con suo profondo sgomento, di avere radici albanesi.

Infine il regista israeliano Amos Gitai presenta La guerre des fils de lumière contre les fils des ténèbres, con Jeanne Moreau come narratrice, versione video dello spettacolo presentato al Festival di Avignone e adattamento della Guerra giudaica dello scrittore latino Flavio Giuseppe. Per l'Italia, Premio alla Carriera, con l'Excellence Award, a Toni Servillo. Altro Premio alla Carriera, questa volta il Pardo d'Oro, a William Fredkin, regista de L'Esorcista e Il Braccio Violento della Legge.

Una grande retrospettiva intitolata Manga Impact, realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, porterà a Locarno decine di manga, vecchi e nuovi e si concluderàcon la proiezione in Piazza Grande del film cult diretto da Katsuhiro Otomo nel 1988 Akira.

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA