questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

27° FESTROIA: vince il Delfino d’Oro TIrza do Rudolf van Berg

Box Office, Eventi

13/06/2011

SETUBAL. Presente Maria de Medeiros, venuta dalla Francia per ricevere il Delfino d’oro alla carriera, sono stati assegnati i premi del 27° FESTROIA, International Film Festival of Setùbal. E come spesso accade non è tanto il film a ricevere il premio, quanto i giurati ad assegnarglielo. In altre parole, un film adeguato alla composizione culturale della giuria, che questa volta era composta da Isabel Medina, Ahmet Boyacioglu, Artur Ribeiro, Paavo Westerberg, Aleksandra Biernacka, Anjorka Strechel, Antonio Ferreira. Il Delfino d’oro è andato a “Tirza” dell’olandese Rudolf van Berg. Il premio speciale della giuria è stato invece assegnato alla produzione di Serbia, Croazia e Slovenia, “Just between us” del croato Rajko Grlic. Migliore regia quella del serbo Oleg Novkovic per il film “White, white world”. Serbo anche l’attore premiato: Nebojsa Glogovac protagonista di “The woman with the broken nose” di Srdjan Koljevic. Migliore attrice Florence Loiret Caille, protagonista del film svizzero “La petite chambre”. Migliore sceneggiatura è stata considerata quella del film cileno “The life of fish”, scritta da Julio Rojas e Matias Bize. Il film finlandese “Lapland odyssey” di Dome Karukoski ha vinto il premio di fotografia.

  Un’altra giuria, quella della critica internazionale, Fipresci, ha considerato miglior film il turco “Hair” di Tayfun Pirselimoglu. La giuria ecumenica, SIGNIS, ha premiato lo svizzero “La petite chambre”. Miglior film per la giuria CICAE “Rebounce” di Heidi Maria Faisst. Miglior film nella sezione Opere prime il bosniaco “L’abbandonato” di Adis Bakrac. Il premio del pubblico è andato a “Mamma Gogo” dell’islandese Fridrik Thor Fridriksson.

Scritto da Renzo Fegatelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA