questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

21 prime mondiali per il Concorso della 63°

27/07/2006

Presentato il programma completo della 63° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Il direttore Müller soddisfatto della scelta dei film, annuncia: 3 italiani in concorso e si apre con La Dalia Nera di Brian De Palma, anch'esso in concorso. Per la prima volta nella storia della Mostra i 21 film in concorso sono tutte prime mondiali.

Save the date! 30 agosto - 9 settembre 2006. Luogo: Lido di Venezia. In quei giorni prenderà il via la 63° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia diretta per il terzo anno da Marco Müller. Un direttore che orgoglioso e soddisfatto del lavoro svolto insieme ai suoi collaboratori ha presentato i film per l'edizione 2006. Cominciamo dalle conferme: Leone d'Oro alla carriera a David Lynch e visione del suo ultimo film Inland Empire, Gianni Amelio ed Emanuele Crialese in concorso, apertura con La Dalia Nera di Brian De Palma, il regista americano ha espressamente chiesto al direttore di essere inserito nel concorso, World Trade Center di Oliver Stone fuori concorso e la Storia Segreta del Cinema Russo. Non c'è Woody Allen con Scoop e nemmeno Giuseppe Tornatore con La Sconosciuta. Come annunciavamo per la prima volta nella storia della Mostra del Cinema tutti i 21 film in concorso sono delle prime mondiali. Questo vuol dire, ha sottolineato il direttore Müller, "che c'è una immensa fiducia da parte dei produttori e dei registi nel fatto che la Mostra del Cinema di Venezia possa essere una vetrina importante e fruttuosa per gli esordi di registi quasi tutti noti e affermati". Ha aggiunto Müller: "E' la prima volta, ad esempio, che la Uip (Unite International Pictures) ci dà un film per il concorso che, nello specifico è quello di Alfonso Cuaròn, Children of Men". Tre film italiani in concorso (La stella che non c'è di Gianni Amelio, Nuovomondo di Emanuele Crialese e Quei loro incontri di Jean-Marie Straub e Danièle Huillet, questi ultimi due registi vivono da anni in Italia e il film è totalmente italiano quindi rientra nella scuderia tricolore), 10 film italiani fra tutte le sezioni del festival. 27 i paesi presenti alla Mostra, con alcune nuove entrate come la Malesia, il Ciad, l'Indonesia e, dopo molti anni di assenza, un film africano in concorso. Nella stessa sezione ritorna un film di animazione, giapponese (come Il Castello errante di Howl di Miyazaki nel 2004, tra l'altro il figlio di Miyazaki è presente fuori concorso con un suo film di animazione: Gedo senki), si tratta del regista di Tokyo Godfathers Kon Satoshi con Paprika. 11 le opere prime, ripristinate le proiezioni di mezzanotte e omaggi a tre grandi maestri del cinema italiano nel centenario delle loro nascite: Luchino Visconti, Roberto Rossellini e Mario Soldati. Visionati 2589 titoli di cui 1429 lungometraggi per estrapolarne 62: i partecipanti alla Mostra. Forte presenza italiana, americana e giapponese.

Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA