questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

20 agosto: Ruben Fleischer, rigira una parte di Gangster Squad!

Attualità

10/08/2012

Come sapete dalla tragica notte della sparatoria di Aurora durante una proiezione di mezzanotte di Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, la Warner Bros. ha deciso di spostare l’uscita del film Gangster Squad dal 7 settembre 2012 all’11 gennaio 2013.

Il motivo che ha spinto la Major a questo slittamento è che in Gangster Squad appariva una scena dove avveniva una sparatoria all’interno di un cinema. Pensando che l’uscita del film fosse troppo vicina al dramma di Aurora hanno chiesto al regista Ruben Fleischer di tagliare quella parte e sostituirla con altre. Impresa non semplice per svariati motivi: principalmente perché si trattava di una sequenza chiave; il film è girato in costume essendo ambientato alla fine degli anni quaranta e terzo è interpretato da un gruppo di star che non è di certo detto sia facile rimettere insieme.

Oggi, The Hollywood Reporter, ci fa sapere che la soluzione trovata è questa: dal 20 agosto, per cinque giorni Ruben Fleischer girerà nuove scene, con una sceneggiatura modificata, lavorando senza sosta nella Chinatown di Los Angeles. Gli attori coinvolti nelle sequenze da rifare sono: Ryan Gosling, Josh Brolin, Anthony Mackie, Robert Patrick, Troy Garity a Michael Pena. Quindi verrà tolta la lunga sparatoria all’interno del Chinese Theatre di Grauman a Hollywood che vi era inizialmente e sostituita con queste nuove sequenze.

Il regista si è detto abbastanza preoccupato per i tempi piuttosto stretti ma la location scelta dovrebbe essere abbastanza giusta per riuscire a rimanere in armonia con il resto dell’ambientazione del film che riproduce la Los Angeles del 1949, nel periodo di Natale.

Gangster Squad è basato su una serie di articoli usciti dal 1940 al 1950 sul Los Angeles Times a proposito dalla vastissima corruzione che vi era all’interno del L.A.P.D.  – Los Angeles Police Department. Infatti il cuore del film sono questa squadra di poliziotti, non corrotti, che vogliono fermare il boss del momento, Mickey Cohen, impersonato da un sublime e irriconoscibile Sean Penn.

Secondo il giornalista di The Hollywood Reporter la Chinatown di oggi non è uno dei luoghi più adatti per ricreare la Los Angeles di quei tempi, con i suoi locali moderni, scritte e insegne. Salvo, ovviamente, ricorrere poi a correggere il tiro con gli effetti speciali.

Non vi sono dichiarazioni da parte dei dirigenti dalla Warner Bros. a proposito di questi reshoots.

Auguriamo un buon lavoro a Fleischer e a tutta la sua ‘squadra’!

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA